CASA LECCE / I COMMENTI DEL GIORNO DOPO

| 7 Maggio 2022 | 0 Comments

(m.a.) ______

Di seguito i commenti del post promozione:

MARCO BARONI (allenatore del Lecce, nella foto): “E’ giusto così, festeggiamo una cavalcata straordinaria. Il merito è di questi ragazzi incredibili, un gruppo che si è costruito allenamento dopo allenamento ed è stupendo che ciò sia avvenuto davanti al nostro pubblico. Avevo promesso a Corvino di riportarlo a casa sua nel suo Salento, in Serie A. Quando hai la fortuna di gioire a Lecce provi emozioni indescrivibili. Circa 34 anni fa questa piazza mi ha fatto crescere come calciatore, avevo un debito, e ora abbiamo festeggiato il ritorno in A.

Dedico la promozione al popolo giallorosso e alla società”.

 

FABIO LUCIONI (capitano del Lecce, nella foto): “Il merito di questo successo è di un gruppo che non ha mai lesinato sforzi e si è sempre messo a disposizione dell’allenatore. La gara col Parma in casa ha dato una prima svolta positiva all’annata, poi col Pisa il 25 aprile  abbiamo aggredito definitivamente il torneo. Sia a Vicenza che contro la Reggina ci siamo complicati la vita, ma questa squadra si è sempre alzata dopo un’uscita a vuoto. Il campionato è stato molto livellato, siamo stati bravi a gestire i momenti”.

 

CORRADO LIGUORI (vicepresidente del Lecce, nella foto). Di seguito il pensiero del numero due di via Colonnello Costadura tratto dal suo profilo Facebook:

“Questa è la vittoria di tutti ….

Innanzitutto di tutti i tifosi che non ci hanno abbandonato neanche un istante, anche nei momenti più difficili e più complicati di questo esaltante percorso!
È la vittoria della società tutta che ha mantenuto sempre il giusto equilibrio anche a dispetto di caratteristiche differenti ed eterogenee all’interno di una compagine decisamente anomala per il mondo del calcio e che ha sostenuto sacrifici economici enormi figli di una retrocessione dalla A che non ci lasciò praticamente nulla…
È la vittoria delle nostre famiglie che hanno accettato la sottrazione di ulteriore tempo e risorse nel nome del nostro Lecce.
È il trionfo di un uomo straordinario, Pantaleo Corvino che ha realizzato un capolavoro in appena due anni nel corso dei quali ha creato dal nulla un patrimonio calciatori ed un patrimonio organizzativo senza precedenti nella storia del Lecce.
È la vittoria di Stefano Trinchera che in un solo anno ha creato con le sue competenze ed il suo equilibrio un ambiente sano ed uno spogliatoio senza uguali.
È la vittoria di Mister Baroni e del suo staff che ci hanno fatto vincere il campionato più difficile di sempre con una marea di record ( faccio fatica ad elencarli tutti ).
Semplicemente straordinario!
È Il successo di tutti gli operatori della società , dal gruppo squadra alla sede che non hanno sbagliato nulla e ci hanno reso il compito meno difficile di quello che fosse.
È la vittoria di un gruppo di calciatori straordinari, prima di tutto uomini veri , che piano piano son diventati prima squadra e poi squadrone che meritatamente ha conquistato questo straordinario successo.
A tutti Noi un applauso per un qualcosa di magico , di esaltante che rimarrà scolpito in primis nel cuore e poi nella testa di tutti noi SALENTINI ..
Serie A , siamo tornati !!!!!”.
MASSIMO CODA(attaccante del Lecce, nella foto): “E’ stata una stagione indimenticabile, ho portato a casa due trofei. Futuro? Io sto bene a Lecce, vorrei giocarmi la A”. 
SAVERIO STICCHI DAMIANI (presidente del Lecce, nella foto): “Grazie ai tifosi questa squadra ha iniziato a volare. Potevamo riempire ben due stadi oggi. Trinchera e Corvino hanno rivoluzionato tutto e hanno messo in piedi una rosa equilibrata. Arriviamo in A in un modo diverso da tre anni fa, abbiamo giovani di proprietà. Corvino ha fatto un qualcosa di unico. De Picciotto? Bisogna chiarire questo momento di freddezza. Ci è dispiaciuto non vederlo festeggiare con noi, è stato frainteso probabilmente. Ringrazio di cuore coloro che mi hanno supportato”.
PANTALEO CORVINO (Responsabile dell’Area Tecnica del Lecce, nella foto): “Essere in A è un premio ad una squadra che ha anteposto le idee al portafoglio. Questa compagine societaria ha portato a casa risultati senza contrarre debiti e patrimonializzando. Vincere in un modo così sano è gratificante. Insieme a Trinchera non ci siamo risparmiati per la squadra del nostro territorio. Lo stadio che gridava il mio nome? Desideravo rivedere il Via del Mare pieno come quando lasciai il Lecce. Stasera ho rivissuto quelle sensazioni e ho voluto godermi lo stadio girandolo tutto. Ora godiamoci la promozione, poi penseremo al futuro”.
STEFANO TRINCHERA (direttore sportivo del Lecce, nella foto a destra): “Abbiamo voluto fortemente questo successo e abbiamo fatto un’impresa con grande sacrificio. Lavorare qui è davvero bello. Essere al fianco di Corvino per me è un privilegio, lo considero un maestro. Vincere a casa mia è stupendo”. ______
LA RICERCA nel nostro articolo immediatamente precedente

 

Category: Sport

Lascia un commento