FALSO IDEOLOGICO, DIECI INDAGATI IN CONSIGLIO

| 3 Luglio 2022 | 0 Comments

(g.p.) ______ Un ente privato non facente parte della  pubblica amministrazione, il Cles, redigeva atti del Corecom e del Consiglio Regionale della Puglia.

 

Per il pm Michele Ruggiero si configura il reato di falso ideologico commesso da pubblico ufficiale in atto pubblico, questa l’accusa su cui ha chiuso le indagini, notificandolo a dieci persone indagate, dirigenti del Corecom e funzionari  del Consiglio Regionale.

 

Il Corecom è il Comitato regionale per le comunicazioni della Regione Puglia, istituito al fine di assicurare a livello territoriale regionale le necessarie funzioni di governo, di garanzia e di controllo in tema di comunicazioni.

Il Cles – Centro di Ricerche e Studi sui Problemi del Lavoro, dell’Economia e dello Sviluppo – , è una società indipendente impegnata prevalentemente in attività di ricerca, consulenza specialistica e attività di supporto nei confronti della Pubblica Amministrazione ed altre agenzie e istituzioni pubbliche, società non-profit e grandi istituzioni private

Non è chiaro – dalle notizie di agenzia di questa mattina – come e perché come il Cles sia arrivato a occuparsi direttamente, fino a gestirli anche materialmente, di delibere,determine, contratti di collaborazione e quant’altro.

 

Category: Cronaca

Lascia un commento