NUOVO SBARCO DI MIGRANTI SULLE NOSTRE COSTE

| 1 Settembre 2022 | 0 Comments

(e.l.) ______ L’ultimo, tre giorni fa, a Marina Serra di Tricase.

Sono ripresi gli sbarchi di migranti sulle nostre coste, ivi gli arrivi ‘organizzati’ dalle organizzazioni non governative a Taranto delle scorse settimane.

Continua dunque l’emergenza immigrazione incontrollata sull’intero territorio nazionale, mentre l’Unione Europea, malgrado promesse, assicurazioni e trattati carta straccia, continua a lasciare sola l’Italia.

Nel Salento, l’ immigrazione irregolare dei, se si può usare il termine, ‘privilegiati’: pagano di più, e hanno più ‘servizi’, da parte dei trafficanti di esseri umani, partendo a gruppi di piccola o media consistenza dalla Turchia a bordo di velieri.

A Taranto invece sono arrivati immigrati che lasciano le coste della Libia – dove arrivano a piedi da numerosi Stati africani – sui gommoni messi a disposizione a pagamento da trafficanti di esseri umani senza scrupoli, contando di essere recuperati in mare dalle grossi navi delle organizzazioni non governative che li  portano subito dopo in Italia, l’unico paese del Mediterraneo che lo consente, aprendo da anni i propri porti agli sbarchi incontrollati.

Fra l’altro, la Libia continua pericolosamente a essere divisa fra clan rivali, che hanno ripreso una specie di guerra civile strisciante con conseguente instabilità politica per il governo, o, per meglio dire, i governi sul territorio, e difficoltà economiche per tutti.

Questa notte sono arrivate a Santa Maria di Leuca altre settantotto persone, fra cui donne e bambini, provenienti da Bangladesh, Siria, Egitto, Pakistan, Iran, Iraq, Afghanistan e Moldavia.

Erano a bordo di un’ imbarcazione intercettata al largo dalla Guardia di Finanza e scortata fino in porto.

Qui sono scattate le consuete operazioni di assistenza della Croce Rossa Italiana (nella foto).

.

Category: Cronaca

Lascia un commento