Resort Nardo’, “il centrosinistra regionale proclama la burocrazia zero e pratica l’ostilità alle imprese.

| 12 settembre 2014 | 0 Comments

 La Giunta Vendola se c’e’, batta un colpo “.Il Vice-Presidente vicario del Gruppo PDL-FI alla Regione Erio CONGEDO ha diffuso la seguente nota: “L’annuncio di un gruppo imprenditoriale straniero che dopo sei anni di intralci burocratici abbandona il progetto di insediamento turistico a Nardò e scappa via dalla Puglia sta facendo il giro del mondo. Al danno della perdita di una iniziativa produttiva da 70 mln di euro e 100 posti di lavoro, si aggiunge così quello anche più grave di immagine per un territorio che punta agli investimenti internazionali per rilanciare la sua economia.”. Cosi’ il Vicecapogruppo vicario di Forza Italia in Consiglio Regionale, Erio Congedo.

 

“Una Puglia del “no a tutto”, dove è impossibile investire anche in iniziative ecocompatibili a causa dell’oppressione burocratica regionale, è questa – prosegue – l’immagine che sta rimbalzando sulla stampa nazionale ed estera. Quali imprenditori potrebbero venire ad investire da noi, dopo questo caso eclatante? Una vicenda che più viene approfondita e più rivela profili inquietanti sull’approccio ideologico che provoca la fuga degli investitori dalla “Puglia migliore” di Vendola e del centrosinistra.

 

Se non fosse una questione tanto delicata per il Salento e tutto il territorio, potremmo liquidarla come l’ennesima défaillance di uncentrosinistra che proclama la “burocrazia zero”  e pratica l’ostilità alle imprese. La crisi sta divorando il nostro sistema e la Puglia paga forse un prezzo anche più salato rispetto ad altre Regioni, con la maggior parte degli indici economici in negativo. Cio’ rende ancora più offensivo l’accaduto nei confronti di una popolazione che ha fame di opportunita’ per crescere.

 

Adesso ci aspettiamo che la Regione prenda una posizione chiara a riguardo. La Giunta -conclude- se c’e’, batta un colpo”.

Category: Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Lascia un commento