Rosa D’Amato sfida Nichi Vendola: blocca il decreto “slocca Italia” !

| 28 settembre 2014 | 0 Comments

 In una lettera inviata al presidente della Regione Puglia Nichi Vendola, la portavoce del Movimento 5 Stelle al Parlamento europeo Rosa D’Amato (nella foto) rileva come il recente decreto governativo conosciuto come “Slocca Italia” , con la scusa di misure urgenti per l’apertura di cantieri di opere pubbliche, di fatto si siano approvate norme in forte odore  di incostituzionalità.

In particolare il decreto del governo Renzi definisce “grandi, urgenti e indifferibili” opere per la cui realizzazione si saltano passaggi obbligati come quelli necessari alla tutela del paesaggio, dei beni architettonici e della salute, in aperto contrasto col dettato costituzionale.

In particolare la parlamentare europea del M5S si riferisce ai progetti del gasdotto Tap di Melendugno e al progetto petrolifero Tempa Rossa di Taranto, che definisce “inutili e dannosi”.

Pertanto  Rosa D’Amato chiede a Vendola di impugnare il decreto, per incostituzionalità, con ciò manifestando finalmente coerenza con i suoi intenti, molto presunti, aggiungiamo noi e fino ad esso spesso e volentieri in aperto contrasto con il nome di “ecologia” che pure designa il suo partito di appartenenza.

Category: Cronaca

Lascia un commento