VOELEVA FESTEGGIARE COI FUOCHI D’ARTIFICIO E FINISCE AI DOMICILIARI

| 30 settembre 2014 | 0 Comments

 Gli agenti del Commissariato di P.S. di Galatina  hanno tratto in arresto BARRAZZO MICHELE, di anni 55 di  Noha perché ritenuto responsabile di fabbricazione e detenzione di materiale esplodente presso la propria abitazione, con precedenti penali anche specifici.

            In data odierna gli operatori di Polizia in servizio presso la frazione di Noha perché vi sono in corso i festeggiamenti per il Santo Patrono, notavano nei pressi della Chiesa madre, legata tra due alberi una corda contenente fuori pirici di genere vietato appesi da persona non autorizzata. Veniva immediatamente rintracciato il responsabile e dopo aver fatto rimuovere la corda pirica si portavano presso l‘abitazione di quest’ultimo dove veniva eseguita una perquisizione domiciliare per la ricerca di altro materiale esplodente. Durante l’espletamento dell’atto effettivamente veniva rinvenuto dentro casa altro quantitativo di materiale esplodente (circa un quintale) di vario genere molti dei quali confezionati artigianalmente in casa dallo stesso ( grosse bombe carta, batterie esplosive e artifizi vari, ecc.).

Il Barrazzo Michele veniva dichiarato in stato di arresto per fabbricazione e detenzione di materiale esplodente e previa intesa con il P.M. di turno Dr E. Arnesano venivano disposti gli arresti domiciliari.

Dopo tutte le formalità di rito l’arrestato veniva trasferito presso la sua abitazione in stato di arresto domiciliare.

 

 

Category: Cronaca

Lascia un commento