LAVORO NERO: SCOVATI 24 LAVORATORI IN NERO ED ELEVATE SANZIONI PER OLTRE 100.000 EURO

| 12 Settembre 2015 | 0 Comments

(g.m.)______I militari della Compagnia di Gallipoli coadiuvati da personale del N.I.L. di Lecce hanno, nei giorni scorsi, svolto numerosi servizi di controllo al fine di contrastare il fenomeno del cd. “lavoro nero”. Due gli ambiti principali di intervento: da una parte le aziende agricole, specialmente nella zona di Nardò, ora impegnate nelle attività di raccolta dei frutti della terra e quindi più “sensibili” all’impiego di lavoratori in nero, dall’altra numerosi ristoranti e bar della città di Gallipoli e delle marine di Nardò, tutt’ora impegnati negli ultimi scampoli di stagione estiva.

Complessivamente sono stati impegnati oltre 20 militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, della Stazione di Gallipoli e della Stazione di Nardò, assieme al personale del N.I.L. di Lecce.

Gli esercizi pubblici controllati sono stati 20, quelli sanzionati 12 e di questi quattro hanno subito la sospensione dell’attività commerciale. Complessivamente sono stati trovati 24 lavoratori in nero ed elevante sanzioni amministrative per oltre 100.000 euro.

Particolare il caso di un’azienda agricola di Nardò che è stata sanzionata, da sola, per oltre 40.000 euro. I militari della locale Stazione, assieme ai militari del N.I.L., hanno trovato ben 8 lavoratori completamente in nero, ed altri 16 per i quali, nonostante l’assunzione, non erano stati eseguiti tutti gli adempimenti previsti.

I controlli contro il fenomeno del cd. “lavoro nero” continueranno nelle prossime settimane al fine di infrenare il fenomeno evidentemente così diffuso in questa zona.

Category: Cronaca

Lascia un commento