IN SCENA IERI A MONTEIASI / LA RAPPRESENTAZIONE DI FLORENZA MONGELLI PER I NOSTRI ALBERI

| 26 ottobre 2015 | 0 Comments

(Rdl)______Si è svolta ieri sera a Monteiasi la rappresentazione “Liberalberi” , ideata da Florenza Mongelli (nella foto).

Così la racconta l’ autrice: “Sono felice che sia andata bene, ogni volta è un esperienza diversa, le parole di un coltivatore, le sue mani :” La terra è la vita, dopo il resto è tutta una menzogna, il nulla e ce ne accorgeremo” le bambine che dicevano: “gli alberi non si toccano, si curano!”

Un pittore che si è ispirato a me per un dipinto, un poeta mi ha donato le sue poesie“.

Dai testi di Florenza Mongelli, riportiamo un passaggio che meglio riassume il senso della sua rappresentazione:

Sul crepaccio
Sali luna dal crepaccio di nubi, dal mio cuore sali sulla corteccia e scendi dalle lacrime di foglie sul sangue di linfa sparso per il piano del male.
I salici stanotte piangono per i loro fratelli ulivi , le loro foglie accarezzano ora la terra ora l’acqua ai loro piedi di radici.
Salici su quell’albero e abbraccialo, sentilo suonare, proteggilo o perirai con lui,

quando la lama affonderà cinica nel suo alburno fino al midollo e poi gemendo cadrà per terra e… sarà tuo fratello che vogliono sacrificare per nuove frontiere occulte.
Salici e non ti frenare,
grida il tuo amore alle stelle in cammino e ai guardiani di luce , qualcosa accade alla nostra terra, la lava dei nostri cuori spinge e proprio su quel crepaccio si spegne .
La luna resta a illuminare i salici , il silenzio è una culla tra i loro rami .

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Category: Costume e società

Lascia un commento