VOLEVA ANDAR VIA DALLA STRUTTURA SANITARIA IN CUI ERA AGLI ARRESTI DOMICILIARI E AGGREDISCE I CARABINIERI ACCORSI PER CALMARLO: FINISCE IN CARCERE GIOVANE DI SQUINZANO

| 16 Gennaio 2016 | 0 Comments

(g.m.)______Tre mesi fa si era reso responsabile di una brutta storia di violenze famigliari. http://www.leccecronaca.it/index.php/2015/10/29/oggi-vi-ammazzo-tutti-finisce-in-carcere-giovane-violento-di-squinano/

Da allora, su disposizione della magistratura, era stato ricoverato presso la struttura riabilitativa residenziale per disabili psichiatrici “Villa Giulia” di Miggiano, in regime di arresti domiciliari.

Ma ieri, nella tarda mattinata, Luigi Tardio ha aggredito senza alcun motivo il personale sanitario. Quando sono arrivati, i carabinieri hanno cercato di riportarlo alla ragione, dal momento che aveva raccolto i propri bagagli per allontanarsi dalla struttura sanitaria.

Sembrava essersi calmato, ma poco dopo si è scagliato contro i militari operanti colpendoli violentemente con calci e pugni. I due Carabinieri senza non pochi sforzi sono riusciti a placcarlo ed ammanettarlo, ma nella colluttazione hanno riportato diverse ferite, tanto da dover ricorrere alle cure dei sanitari del Pronto Soccorso dell’Ospedale di Scorrano, dove sono stati medicati e giudicati guaribili in 5 giorni.

Luigi Tardio,  è stato quindi portato presso la casa Circondariale di Lecce a disposizione dell’ autorità giudiziaria: ora dovrà rispondere anche di resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Category: Cronaca

Lascia un commento