banner ad

STAR BENE CON GUSTO / I CONSIGLI DI ARTURO

| 31 marzo 2016 | 0 Comments

Quannu nienti tieni, te nventi nu piattu”, si è detto l’ altro giorno il nostro Annibale Galliani. Detto fatto, si è inventato: “La Polenta di Annibale“. Avrebbe fatto venire l’ acquolina in bocca pure alle truppe cartaginesi!

Per la base, si può agevolmente utilizzare uno dei preparati in vendita nei super mercati. Poi, così dice, bisogna aggiungere: “mozzarella, svizzero, carote, mandorle, pistacchi e olio paesano (imprescindibile)…” E “Voilà! Buon Pranzo!” (pure cena!).

 

 

Category: Costume e società

Lascia un commento

banner ad
banner ad