LA RIUNIONE ORGANIZZATIVA DI “LA PUGLIA IN PIU'”

| 2 aprile 2016 | 0 Comments

(Rdl)______“La Puglia in più” ha tenuto ieri sera a Lecce all’ hotel Tiziano una riunione organizzativa (nella foto), confermando il coordinatore protempore Giuseppe Renis, di Campi Salentina, al cui fianco è stata indicata Luciana Dell’Anna, di Nardò.

Il presidente del movimento, il senatore Dario Stefano, ha tenuto l’ intervento conclusivo dei lavori. Ecco una sintesi di quello che ha detto:

Critici quando occorre, ma con l’approccio costruttivo che ci contraddistingue, con l’obiettivo di rafforzare il centrosinistra e di qualificare il progetto stesso del centrosinistra, con la nostra identità, le nostre idee. Perché quella è da sempre la nostra casa. E questo è sempre stato il nostro modo di vivere la politica. 

Il nostro movimento nasce per dare protagonismo a competenze, passioni, alla volontà di impegnarsi nell’esercizio e nella costruzione delle politiche pubbliche, di chi ha difficoltà a riconoscersi nei partititi tradizionali. O in quei progetti politici, di partiti o movimenti, che abbracciano scelte improntate all’ideologismo o al populismo, mostrando tutta la fragilità di rimanere ancorati alla sola denuncia, senza misurarsi con la responsabilità del governo della funzione pubblica. “La Puglia in più” prova a mettere in connessione chi vuol dare il proprio contributo e la politica, le istituzioni. Lo facciamo da qualche anno con buoni risultati: tanti i nostri rappresentanti in tutta la filiera istituzionale pugliese.

Soprattutto qui nel Salento  siamo tra le principali forze del centrosinistra. I nostri compagni di viaggi hanno abbracciato un’altra strada, noi abbiamo scelto di rimanere nel centrosinistra, con la nostra autonomia, senso di responsabilità, lealtà e con tutta la fatica di doversi misurare con ruoli nuovi e diversi. Adesso ci attende la prova delle amministrative, il nostro recinto non può essere alternativo al centrosinistra. E’ li che possiamo provare a fare qualcosa di concreto per le nostre comunità”.

 

 

 

 

 

 

Category: Politica

Lascia un commento