“PAESE MIO” – MOSTRA FOTOGRAFICA A SAN CESARIO

| 2 aprile 2016 | 0 Comments

di Emanuele Lezzi________

È stata inaugurata ieri la mostra fotografica sul comune di San Cesario PAESE MIO, dell’Associazione Tempo di Scatto.
Nella suggestiva location della Cappella Palatina di Palazzo Marulli circondati dall’altrettanto splendida cornice di piazza Garibaldi a San Cesario di Lecce la mostra rimarrà aperta nei tre giorni di festeggiamenti in onore di “San Giuseppe della Stiddha”.

Dopo l’inaugurazione in tanti hanno potuto passeggiare tra le foto esposte, sentendo e assaporando le atmosfere di luoghi e tempi conosciuti forse solo velocemente o, magari, del tutto sconosciuti. Il tutto in un percorso eclettico e diversificato,  caratterizzato dalle tante e diverse sensibilità dei fotografi, soci dell’Associazione organizzatrice.
Le fotografie esposte sono infatti di : Oronzo Biondino, Luigi Capone, Paolo De Blasi, Raffaele Greco, Nadia Letizia, Giovanni Lezzi, Massimiliano Manno, Raffaela Rizzo, Agostino Rollo, Marco Signore, Giovanni Zizza. Ventidue scatti che realizzano quasi un percorso fotografico storico-culturale, raccontando il paese natio in una maniera diversa dal solito. Un percorso che cerca di trasmettere emozioni e sentimenti attraverso gli sguardi filtrati dai sensori delle macchine fotografiche che, per chi intrappola l’immagine, sono quasi una estensione dell’anima. Luoghi e monumenti vengono riscoperti, riportati alla luce ed alla conoscenza di chi gli aveva smarriti, nella speranza che chi guarda quegli istanti, possa assaporarne le atmosfere vissute per poche frazioni di secondo.

Tanti i cittadini che hanno partecipato e tanti coloro che hanno voluto dire la propria. Oltre a Massimiliano Manno (presidente di “Tempo di scatto”) e  Andrea Romano (Sindaco di San Cesario di Lecce), anche Ottorino Forcignanò (cultore della storia e delle tradizioni di San Cesario di Lecce) e Giovanni Valletta (artista).

 

“Un atto d’amore… la delicatezza affettuosa… l’orgoglio dell’appartenenza . Ogni scatto fotografico una tenera carezza al “Paese mio”. (Ottorino Forcignanò)

“Leggendo quelle immagini tornavo alla mia adolescenza arretu santulia, intra a paparcangelu cu li sfollati, allu largu te la cannilora, su calvariu (col suono delle incudini te li corteddhari, li Ddeu), arretu l’infiernu addunca mesciu Attiliu e li baresi facianu li telai te le biciclette, lu giacunia, lu nzau e tanti altri posti e particolari.
San Cesario mon amour.
La fotografia è questo, perciò è arte.”
 (Giovanni Valletta).

 

La mostra rimarrà aperta durante i tre giorni della festa dal 2 al 4 aprile, dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 21, nella Cappella Palatina del palazzo Ducale, in piazza Garibaldi a San Cesario di Lecce.

Category: Cultura

Lascia un commento

banner ad
banner ad