banner ad

MAMMA E FIGLIO “CAPORALI” BRINDISINI

| 12 aprile 2016 | 0 Comments

(e.l.)______Due arresti, su richiesta della procura della Repubblica di Brindisi,  a Villa Castelli per concorso in intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro pluriaggravati. I volti del “caporalato” sono quelli di una madre e di suo figlio, Chiara Vecchio, 45 anni, e Vito Antonio Caliandro, 29.

Una terza persona, una giovane di 34 anni di nazionalità romena, è stata sottoposta all’obbligo di dimora.

Secondo l’ accusa, nelle indagini condotte per sei mesi dai carabinieri di Francavilla Fontana, trasportavano, a volte nei vani porta bagaglio, controllavano, anche con intimidazioni e minacce,  e costringevano a condizioni di lavoro disumano braccianti agricoli occasionali, anche per quattordici ore al giorno, con paghe misere, in prevalenza nei campi del barese e del brindisino.

 

 

 

 

 

 

 

 

Category: Cronaca

Lascia un commento

banner ad
banner ad