CONTINUA IL CAMMINO VERSO LA SERIE B: IL LECCE SI PRENDE LA SEMIFINALE PLAY-OFF CON UN SECCO E PERENTORIO TRE A ZERO SUL BASSANO

| 15 maggio 2016 | 0 Comments

di Laura Ricci________

Allo Stadio Via del Mare, Lecce e Bassano si incontrano per i quarti di finale dei play-off in una sfida secca che, in virtù del tre a zero finale ottenuto con grande concentrazione dai ragazzi di Braglia, regala ai salentini  l’accesso alle semifinali play-off.

FORMAZIONI

LECCE: Perucchini, Cosenza, Alcibiade, Abruzzese, Legittimo, Salvi, Papini, Lepore, Surraco, Moscardelli e Doumbia.

BASSANO: Rossini, Toninelli, Semenzato, Cenetti, Bizzotto, Falzerano, Proietti, Pietribiasi, Misuraca, Candino, Barison.

LA CRONACA

Primo Tempo

Inizio di gara equilibrato con le due squadre in fase di studio; al 5′ Falzerano tenta l’apertura di gioco “lampo”, ma è attenta la difesa a deviare in calcio d’angolo.

Pochi minuti dopo è il turno del Lecce che si fa vedere in avanti e lo fa in grande stile: Papini pesca Surraco in solitaria scavalcando i difensori del Bassano, convinti di aver messo in atto la trappola del fuori gioco. La posizione dell’attaccante salentino è però regolare e il portiere Rossini è costretto ad atterrarlo per bloccare il pericolo.

Il direttore di gara sancisce calcio di rigore in favore del Lecce ed espulsione ai danni del numero uno del Bassano. Il calcio da fermo viene concretizzato da Moscardelli, freddo al momento del tiro e autore del goal che apre le marcature.

L’incontro si fa più combattuto a centrocampo e i nervi si fanno sentire: Papini commette un’entrataccia su un avversario e accende la scintilla di una rissa, poi sedata dall’arbitro e dai giocatori stessi.

Al 34′ Lepore prova la gran botta a sorpresa alla destra di Rossini, sfiorando il palo esterno.

Il Lecce non sembra riuscire a prendere il pieno sopravvento sugli avversari nonostante la superiorità numerica, disputando un incontro equilibrato senza chiudere i conti.

Secondo Tempo

Bassano subito pericoloso con Pietribiasi che al momento del tocco decisivo viene saggiamente anticipato da Cosenza che sventa il pericolo.

Al 5′ grossa occasione per i salentini prima con un tiro di Moscardelli respinto dal portiere avversario, e subito dopo con Papini che in ribattuta si sente ancora dire di no da Rossini.

I ragazzi di Braglia vogliono assolutamente chiudere i conti e non correre rischi e riescono a farlo all’11’: tocco indietro di Surraco per Salvi che dal limiite dell’area avversaria lascia partire un missile che si insacca nella rete.

La squadra ospite tenta di rialzare la testa e al 35′ creano un’ottima occasione con Cenetti che a due passi dalla porta spara alto.

Qualche istante più tardi Piscitella si insidia tra le maglie leccesi e sull’out di sinistra lascia partire un rasoterra ben controllato dall’attento Perucchini.

Al 48′ Caturano chiude definitivamente i conti e, tutto solo nel cuore dell’area del Bassano, mette a segno il goal del definitivo tre a zero.

 

Category: Sport

Lascia un commento