LAUDATO SI’ – QUESTA SERA TAVOLA ROTONDA NELLA MOSTRA ITINERANTE A SAN CESARIO

| 19 maggio 2016 | 0 Comments

(Rdl)______

La difesa della “Casa Comune” al centro dell’attenzione per tutta la settimana a San Cesario di Lecce.

Questa sera alle 19.30 la Tavola Rotonda nel salone parrocchiale in via Mazzini n° 3, su “Salute, Ambiente e Territorio, come e perché difendere la <<casa comune>>”, a cui parteciperanno:

– la dottoressa Elsa Valeria Mignone, Magistrato alla Procura di Lecce, intestataria di quasi tutte le indagini ambientali che riguardano il Salento;

–  l’ oncologo Giuseppe Serravezza, Direttore del Reparto di Oncologia di Casarano e Gallipoli e responsabile scientifico della LILT Lecce, da sempre attento conoscitore delle questioni che collegano le trascuratezze ambientali con la salute generale;

– Fra Francesco Zecca, coordinatore della Mostra itinerante “Laudato Si” e Responsabile di Giustizia Pace ed Integrità del Creato dei Frati Minori del Salento;

–  l’ arciprete e Parroco di San Cesario Don Gino Scardino;

–  la docente della Scuola Primaria Laura Mazzotta;

–  il rappresentante del Comitato intercomunale “No discarica, Si Rifiuti Zero” Emanuele Lezzi di San Cesario;

–  a moderare l’Agronomo Fabio Lettere di Lequile.

Tavola Rotonda che è collegata alla XVII tappa della Mostra Itinerante “Laudato Si”, che da mesi gira per la Puglia e che, dopo tanta attesa, è arrivata a San Cesario di Lecce. La mostra, visitabile fino a sabato prossimo, dalle 9.30 alle 12.00 e dalle 17.00 alle 20.00, sta vedendo la partecipazione di numerose classi di Scuole Primarie e Secondarie di I grado sia di San Cesario che dei paesi limitrofi.Incentrata anch’essa sulla cura della “casa comune”, si ispira all’enciclica di Papa Francesco ed è promossa dai Frati Minori del Salento, dalle Comunità Parrocchiali di San Cesario “Santa Maria delle Grazie” e “Sant’Antonio da Padova” e la locale Associazione “Sveglia Cittadina”.

Ci spiega Fra Francesco, che la mostra è composta di diversi pannelli informativi e fotografici che raccontano la bellezza e la passione per il nostro territorio.

Il visitatore è accompagnato a rileggere, in modo artistico, il Cantico delle Creature, una possibile via per ristabilire un rapporto equilibrato con la natura, educando lo sguardo allo stupore e alla contemplazione.

Come dice il Papa: «Oggi non possiamo fare a meno di riconoscere che un vero approccio ecologico diventa sempre un approccio sociale, che deve integrare la giustizia nelle discussioni sull’ambiente, per ascoltare tanto il grido della terra quanto il grido dei poveri».

L’obiettivo della Mostra – spiegano gli organizzatori – è imparare non solo come cristiani, ma come cittadini, a indignarci quando il bene comune viene calpestato e deturpato. Ad accrescere in ciascuno la consapevolezza che, con il proprio esempio, possiamo essere i primi custodi della bellezza del Creato, recuperando una relazione sana con essa, magari modificando anche alcune abitudini e stili di vita”.

A presentarla alla cittadinanza, dopo la partecipata inaugurazione del 15 maggio u.s.,  sono entrambe le comunità parrocchiali di San Cesario, con in testa i Parroci Don Gino Scardino e Don Luciano Forcignanò e l’Associazione Sveglia Cittadina che ne ha curato l’aspetto logistico-organizzativo, associazione che, di cura della “casa comune”, se ne occupa fin dalla sua costituzione.

Per visitare la mostra questa sera – ci dicono gli organizzatori – conviene arrivare prima della 19.00, in qaunto la Tavola Rotonda si svolgerà all’interno della stessa sala.

Category: Cultura, Eventi

Lascia un commento

banner ad
banner ad