LECCE, BUONA LA PRIMA: LA COPPIA D’ORO CATURANO-TORROMINO REGALA LA VITTORIA ALL’ESORDIO

| 28 Agosto 2016 | 0 Comments

di Laura Ricci____

Allo Stadio “Veneziani” di Monopoli, il Lecce scende in campo contro i biancoverdi per la prima di questo campionato di Lega Pro che da il via alla nuova stagione giallorossa.

Dopo il doveroso minuto di silenzio rispettato da entrambe le squadre in onore dei terremotati colpiti in questi giorni, ha preso vita un match intenso e avvincente, ricco di occasioni da una parte e dall’altra, terminato con la vittoria per due a uno in favore di un Lecce in ottima forma fisica.

FORMAZIONI

MONOPOLI: Mirarco, Forbes, Bei, Radujkov, Esposito, Ferrara, Viola, Ricucci, Gatto, Sounas, D’Auria. Allenatore Zanin.

LECCE: Gomis, Vitofrancesco, Mancosu, Cosenza, Arrigoni, Torromino, Lepore, Pacilli, Giosa, Caturano, Ciancio. Allenatore Padalino.

Arbitro Vincenzo Valiante di Salerno, accompagnato dagli assistenti di gara Capaldo e Bianchini.

LA CRONACA

Primo tempo

Ritmi subito intensi, prima fase di gioco dedicata allo studio reciproco e a carburare.

Al 5′ è il Monopoli ad accendere una scintilla con un tentativo di sforbiciata da parte di Ricucci che spedisce il pallone sul fondo.

Dopo il primo pericolo, il Lecce si mette in mostra per lucidità tattica e freschezza fisica, con gli undici in campo sempre reattivi e in anticipo su tutti i palloni.

Al 12′ prima occasione anche per i giallorossi: Caturano riceve un passaggio filtrante dall’out di destra e a pochi passi dalla porta non riesce a spingere il pallone oltre la linea bianca della porta.

A quarto d’ora inoltrato, sono nuovamente i padroni di casa a mettere paura agli avversari con un tiro di prima dalla media distanza che si abbassa velenosamente sotto la traversa del provvidenziale Gomis che vola alla sua sinistra e respinge il pericolo.

I salentini si affacciano spesso nella metà campo biancoverde, ma non riescono a inquadrare la porta; più concreto invece il Monopoli, ancora pericoloso al 34′ quando Cosenza colpisce accidentalmente Lepore in fase di rinvio e consente il tentativo di rete agli avversari, neutralizzato ancora una volta da un intervento quasi pallavolistico di un super Gomis che salva i suoi.

Secondo Tempo

È un Lecce dallo spirito diverso quello sceso in campo nella seconda frazione di gioco; pronti, via ed è subito occasione da goal con Torromino che trova la gran botta dal limite dell’area biancoverde, ma si vede respingere il pallone dal palo esterno della porta. La sfera torna nella zona calda del Monopoli ma i giocatori salentini non riescono nel tentativo di tap-in.

Al 48′ i padroni di casa recriminano un calcio di rigore per un tocco di mano di Cosenza, valutato però dal direttore di gara come involontario e dunque regolare.

Pochi istanti dopo Ricucci si mette in mostra con uno spettacolare gesto tecnico dalla media distanza, sfumato poi all’incrocio dei pali che annulla il pericolo.

I ragazzi di Padalino contengono l’esuberanza degli avversari per poi andare a colpire al momento giusto: al 51′ Pacilli pennella un assist perfetto sulla testa di Caturano che insacca il pallone in elevazione e porta in avanti il Lecce.

I giallorossi si accendono e sfiorano il raddoppio ancora con lo scatenato Caturano che centra il palo per poi lasciare a Torromino la possibilità di ribattere in rete; il tiro dell’attaccante leccese viene salvato da Bei sulla linea. Calcio d’angolo e ancora un’occasione con Mancosu che svetta di testa ma trova l’opposizione con il piede da parte dal portiere.

Al 66′ Torromino va in volata verso la porta avversaria e viene atterrato nell’area piccola conquistando così un prezioso rigore, realizzato poi dallo stesso giocatore giallorosso che festeggia sotto il settore ospiti con i suoi tifosi.

Quando il match sembra essere sotto controllo per il Lecce, i biancoverdi rialzano la testa e il neo entrato Moutzakitis approfitta di una leggerezza in fase di possesso da parte di Giosa al quale sfila il pallone per poi insaccarlo in rete, accorciando le distanze.

I ragazzi di Padalino gestiscono il gioco e riescono a portare a casa la prima vittoria stagionale all’esordio in campionato.

IL GIUDIZIO

È un buon Lecce quello visto in casa del Monopoli; confermata la buona forma fisica di cui si era già avuta l’impressione in Coppa Italia.

Tanto possesso palla per i giallorossi e meccanismi di squadra in fase di affinamento; positiva la prestazione di Caturano, sempre attivo e propositivo, autore di una rete ma “vittima” di due pali colpiti nel corso del match.

Bella partita anche per Torromino, già integrato con il resto del gruppo nonostante il recente approdo in squadra. Sua la rete del raddoppio ma non solo: tante occasioni create, molte sciupate.

Da rivedere l’organizzazione difensiva in fase di rinvio, con diverse sbavature al momento dei rilanci che sono risultate quasi fatali.

Finalmente però, dopo tanti anni, si è assistito all’esordio vincente per il Lecce che parte con il piede giusto e pensa ora al prossimo appuntamento al Via del Mare.

DA RICORDARE

Due parate da manuale per il portiere Gomis, reattivo e spettacolare nei due interventi che l’hanno messo in mostra per atleticità e riflessi.

DA DIMENTICARE

Siamo all’inizio del campionato, è vero, ma certi errori sono da evitare in qualunque caso: il goal subito dal Lecce è conseguenza di una svista di Giosa, troppo “leggero” nel possesso del pallone.

 

 

Category: Sport

Lascia un commento