ATTENTI A QUEI DUE: ANCORA CATURANO-TORROMINO, E IL LECCE ADESSO FA DAVVERO PAURA

| 14 Settembre 2016 | 0 Comments

di Laura Ricci____

Nel turno infrasettimanale di Lega Pro, il Lecce ospita al Via del Mare il Catanzaro di mister Somma e mette a segno un tre a zero che vale la quarta vittoria su quattro incontri disputati.

Partita non spettacolare ma intensa; Caturano firma la terza doppietta personale di questa stagione e con Torromino continua a far sognare i tifosi salentini.

FORMAZIONI

LECCE: Bleve, Vitofrancesco, Mancosu, Cosenza, Arrigoni, Torromino, Lepore, Pacilli, Drudi, Caturano, Ciancio. Allenatore Padalino.

CATANZARO: Grandi, Pasqualoni, Piatti, Cunzi, Tavarez, Giovinco, Prestia, Di Bari, Esposito, Roselli, Van Ransbeeck. Allenatore Somma.

Arbitro Francesco Fourneau di Roma 1, accompagnato dagli assistenti di gara Scarica e Parrella.

LA CRONACA

Primo Tempo

Lecce subito in avanti e alla ricerca del goal al 3′ con Torromino che da posizione centrale al limite dell’area avversaria lascia partire un tiro potente, ma comodo per il portiere del Catanzaro.

Le due squadre cercano dei varchi nelle formazioni avversarie, ma nessuna delle due riesce a metterci la giusta precisione nei passaggi.

I giallorossi sembrano messi meglio dal punto di vista fisico e arrivano in anticipo su diversi palloni, tentando di costruire azioni vincenti che si contretizzano poi al 13′, quando Torromino chiama all’imbucata il compagno di reparto Caturano, bravo a controllare il pallone spalle alla porta e a girarsi velocemente, insaccando la sfera alle spalle di Grandi e portando così in vantaggio i suoi.

Lecce avanti di un goal, ma Catanzaro ancora vivo.

All’avvicinarsi della mezz’ora, Giovinco impegna Bleve in una respinta sulla quale i giocatori di Somma non si avventano per cercare il tap-in, graziando i salentini.

Il Catanzaro ci prova e ci riprova in tutti i modi, ma le conclusioni terminano sempre in un nulla di fatto, con gli interventi sicuri del numero uno leccese.

Sono invece i giallorossi a rendersi nuovamente pericolosi al 43′ con Torromino che, su suggerimento di Pacilli, cerca da posizione favorevole il piattone in corsa, spedendo però il pallone sul fondo.

Secondo Tempo

Ritmi frantumati e partita più fisica; Lecce e Catanzaro si affrontano a centrocampo fino al 52′, quando Pacilli mette paura agli avversari con un tiro-cross teso nel centro dell’area, non sfruttato dai compagni e deviato da Grandi sul fondo.

Il Catanzaro torna a provarci con Giovinco che si rende protagonista di un gran tiro a giro dalla distanza che sfiora di poco l’incrocio dei pali, per poi terminare fuori.

La formazione ospite continua a spingere e a cercare di rientrare in gara; al 65′ Esposito serve Tavarez che con la punta del piede cerca di metterla dentro, ma è pronto Bleve nella presa.

I salentini riprendono il pallino del gioco e tessono passaggi su passaggi, chiudendo il Catanzaro nella propria area, ma senza trovare il tiro.

Al 75′ a sbrogliare la matassa ci pensano sempre loro, la coppia d’oro leccese: Caturano restituisce il favore dell’assist a Torromino che mette a segno un gran bel goal a giro.

Il doppio vantaggio mette in cassaforte il risultato, ma Caturano la chiude definitivamente al 78′, atterrato in area da Prestia, espulso per doppio giallo, e autore del tiro dal dischetto che vale il tre a zero e la quarta vittoria su quattro per il suo Lecce.

IL GIUDIZIO

Non la migliore prestazione dei salentini dal punto di vista della qualità di gioco, ma tanto pragmatismo e senso di squadra. Di fronte a un Catanzaro mai completamente spento, i ragazzi di Padalino portano a casa un tre a zero frutto della terza doppietta stagionale di Caturano, ormai punto fermo della squadra, e del goal di Torromino, autore dell’assist per il suo compagno e ricambiato in occasione della sua rete.

La difesa, questa volta, regge bene la pressione avversaria e riesce a non subire goal, pur barcollando in alcune occasioni con Drudi in fase di impostazione del gioco.

Il cammino giallorosso prosegue sull’ottima strada intrapresa dalla prima giornata; bottino pieno e testa all’incontro di domenica che vedrà il Lecce nuovamente in casa, questa volta nel big match contro la Casertana.

DA RICORDARE

Gli attaccanti leccesi forniscono di volta in volta delle grande gioie ai propri tifosi. Oltre alle reti di Caturano, non passerà inosservato il gran goal a giro firmato da Torromino in occasione del due a zero.

Classe e concretezza: il Lecce ha ormai i suoi bomber.

Category: Sport

Lascia un commento