LA CASSAZIONE DA’ RAGIONE AL COMUNE DI LECCE, SE IL TICKET DELLA SOSTA E’ SCADUTO LA MULTA E’ GIUSTA

| 29 settembre 2016 | 0 Comments

Riceviamo e volentieri pubblichiamo. L’ ufficio – stampa del Comune di Lecce ci manda la seguente dichiarazione dell’ assessore Luca Pasqualini______

Ancora una volta l’azione dell’Amministrazione Comunale in campo amministrativo si è dimostrata lineare.

L’ultima sentenza emanata dalla Corte di Cassazione dà infatti pienamente ragione all’azione di questa Amministrazione circa l’applicabilità dell’articolo 7 comma 15 del Codice della Strada agli automobilisti che lasciano il proprio veicolo in sosta sulle strisce blu oltre il tempo concesso.

Il dispositivo stabilisce dunque che se il ticket è scaduto scatta la multa.

Nella sentenza 16258 della Seconda Sezione della Corte Costituzionale del 3 agosto 2016 si dice espressamente che “l’assoggettamento al pagamento della sosta è un atto di regolamentazione della sosta stessa” e quindi un’eventuale infrazione costituisce un illecito amministrativo trattandosi di “evasione tariffaria in violazione della disciplina della sosta a pagamento su suolo pubblico”.

E’ un altro tassello che conferma definitivamente la legittimità del percorso amministrativo di Palazzo Carafa, con buona pace dei tanti detrattori, come i Consiglieri comunali Rotundo e Foresio, che si affannano a puntare l’indice contro l’Amministrazione criticando a piè spinto la sua azione e facendo sorgere nei cittadini erronee aspettative solo per fini demagogici e strumentali.

 

 

Category: Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Lascia un commento