DIARIO DEL GIORNO PRIMA / IL TAM TAM DI ANNIBALE

| 1 Ottobre 2016 | 0 Comments

ITALIA______
NAPOLI – Vi sono anche due quadri di Van Gogh, definiti di valore inestimabile, tra i beni ritrovati nell’operazione della Guardia di Finanza che ha eseguito a Napoli un sequestro patrimoniale per diverse decine di milioni di euro nei confronti di un’associazione camorristica dedita al traffico internazionale di cocaina. I due quadri del celebre pittore olandese erano stati rubati il 7 dicembre 2002 al Van Gogh Museuum di Amsterdam insieme ad altri dipinti. Alcuni componenti della banda, ritenuta responsabile del furto, erano stati arrestati circa un anno dopo, ma la refurtiva non era stata recuperata. I due Van Gogh sono stati ritrovati dalla Guardia di Finanza in un locale di Castellammare di Stabia (Napoli) nel corso di un’attività investigativa per il contrasto alla camorra.

ITALIA______
BOLOGNA – Dalle prime ore di ieri mattina i Carabinieri dei comandi provinciali di Bologna e Napoli stanno eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare personale nei confronti di nove persone ritenute membri di un’associazione criminale specializzata nelle truffe a danno di anziani. Il provvedimento, emesso dal gip del Tribunale di Bologna all’esito di un’indagine condotta dai militari dell’Arma coordinati dalla locale Procura della Repubblica, è in corso d’esecuzione congiuntamente ad una serie di perquisizioni domiciliari, tutte in provincia di Napoli dove risiedono gli autori delle truffe, perpetrate nei mesi scorsi a Bologna e provincia e in altre città d’Italia. Nell’ambito dell’indagine, denominata ‘Avvoltoio’, i Carabinieri hanno accertato che il gruppo di criminali aveva un metodo consolidato per raggirare persone anziane e sole: contattavano telefonicamente le vittime e, per carpire la loro buona fede, si spacciavano come avvocati e assicuratori, paventando il rischio del carcere per un parente dell’anziano, evitabile solo dietro il pagamento immediato di una somma, qualificata per premio assicurativo. Tra gli altri metodi, usavano presentarsi anche come ‘maresciallo dei Carabinieri’, figura che rassicurava gli anziani e li induceva a cedere alle richieste dei malfattori ad affidare loro denaro o preziosi.

MONDO______
ALEPPO – Secondo l’Unicef, da venerdì scorso, ad Aleppo Orientale almeno novantasei bambini sono stati uccisi e duecentoventitré sono stati feriti. “I bambini di Aleppo sono intrappolati in un incubo”, ha dichiarato Justin Forsyth, vice direttore generale dell’Unicef. “Non ci sono parole per descrivere le sofferenze che questi bambini stanno vivendo”, ha aggiunto. Il sistema sanitario ad Aleppo Orientale è al collasso, sono rimasti circa trenta medici, ci sono pochissime attrezzature o medicine d’emergenza per curare i feriti, mentre cresce il numero di casi di traumi. Un medico sul campo ha detto all’Unicef che i bambini con poche possibilità di sopravvivenza troppo spesso vengono lasciati morire perché le scorte sono poche e limitate. “Niente può giustificare un tale violenza sui bambini e una tale non curanza del valore della vita umana. La sofferenza, e il suo impatto sui bambini, è sicuramente la cosa peggiore che abbiamo visto”, conclude l’Unicef.

 

 

Category: Costume e società, Cronaca, Politica

Lascia un commento