banner ad

“la mia cucina fusion” / ‘GUSTO GIUSTO equipe’ PROPONE: “LASAGNA AL SUGO DI ZUCCA”

| 4 novembre 2016 | 0 Comments

LASAGNA AL SUGO DI ZUCCA E SEITAN______

1 Kg di zucca gialla pastosa – 300 g di seitan naturale – ½ litro g di farina integrale di farro – 4 spicchi d’aglio – ½ l di latte di soia – 1 rametto di rosmarino – 2 Cucchiai di Shoyu – 2 Cucchiai di pangrattato – acqua – olio – sale q.b. ______

1. Impastare acqua e farina , fino ad ottenere un composto morbido, ma sodo. Avvolgetelo in un panno umido e lasciate riposare il panetto il tempo di preparazione del condimento.

2. Pulire quindi la zucca, ridurla a tocchetti e metterla a stufare in una casseruola dove sono stati, precedentemente, messi a rosolare 2 spicchi di aglio interi. Quando la zucca comincia a disfarsi, aggiungere lentamente il latte di soia mescolando. Aggiustare di sale.

3. In un’altra padella soffriggere un battuto di aglio e rosmarino e, non appena dorato, unire il seitan ridotto, con la mezzaluna, a pezzettini. Mentre la zucca continua a cuocere a pentola scoperta fino a diventare una crema morbida ed omogenea, bagnare il seitan che sta rosolando con lo shoyu, diluito con un Cucchiaio d’acqua. Continuarne la cottura a pentola scoperta, per ancora 5 minuti.

4. Quando ambedue le preparazioni saranno pronte, unirle a freddo in un solo contenitore e lasciarle insaporire.

5. Stendere ora la sfoglia, non troppo sottile e ricavarne delle losanghe adatte alla teglia da forno.

Cuocere la pasta prima in acqua bollente salata, poi disporre i quadrati in una teglia unta d’olio. Sovrapporre a ciascun strato il composto di zucca e seitan .

Terminare con la sfoglia spennellata di olio e spolverata di pangrattato. Infornare a 200°C per 30 minuti.______

A SCUOLA con GUSTO GIUSTO: SEITAN

Il ciclo produttivo del seitan consiste nell’eliminare, con il lavaggio della farina, l’amido, di cui sono ricchissimi i cereali, per conservare il glutine, come vero e proprio concentrato di proteine.

A produrre le prime “bistecche di grano” furono, secondo alcuni studiosi, de monaci buddisti cinesi spinti dal bisogno di trovare una fonte proteica alternativa alla carne.

Grazie al particolare processo di produzione, il seitan rappresenta una sorta di concentrato proteico del frumento. Si tratta, comunque, di proteine biologiche più povere di quelle presenti nella carne.

È, altrettanto vero, che il processo di lavorazione, grazie anche all’impiego di ingredienti come la salsa di soia e le alghe, fa del seitan un prodotto molto più ricco, dal punto di vista nutrizionale, del glutine grezzo.

BUON APPETITO a tutti!!!

GUSTO GIUSTO equipe

 

 

 

 

 

Category: Costume e società

Lascia un commento

banner ad
banner ad