banner ad

DIARIO DEL GIORNO PRIMA / IL TAM TAM DI ANNIBALE

| 26 novembre 2016 | 0 Comments

ITALIA______
PIEMONTE / LIGURIA – Piemonte e Liguria sono investiti da una eccezionale ondata di maltempo nelle ultime ore. C’è almeno un disperso. Fiumi e torrenti straripati. Strade impraticabili, ponti chiusi e comunicazioni rese difficili. Danni ingenti. Assenza di acqua potabile in alcuni centri. Gli sfollati sono alcune centinaia. L’emergenza non è finita. Alcuni affluenti del Po sono tenuti sotto controllo per la piena oggi. Il presidente del Consiglio Matteo Renzi si è recato a Torino nella sede della Protezione civile regionale, assieme al presidente della regione, del sindaco della città capoluogo piemontese e del capo del Dipartimento Curcio Torrente esonda a Moncalieri, mille e ottocento persone bloccate in casa Moncalieri, nella prima cintura torinese: il torrente Chisola è esondato nella borgata Tetti Piatti, al confine con La Loggia, e mille e ottocento persone sono bloccate in casa. Per le vie del borgo, infatti, c’era oltre mezzo metro d’acqua. I Vigili del Fuoco hanno messo in salvo gli anziani. Ma molte famiglie non vogliono lasciare i loro appartamenti. Allagate centinaia di cantine, tavernette, il campo di calcio, la bocciofila. La protezione civile ha rinforzato gli argini per un tratto di seicento metri e il campo nomadi di ‘Brandina’ è stato sgomberato. Venticinque rom sono stati portati in piazza mercato. Riaperto, invece, il ponte di corso Roma.

ITALIA______
ROMA – L’unico sospettato l’omicidio di Pamela Canzonieri è stato arrestato. La notizia è arrivata al Ministero degli Esteri di Roma. L’italiana era stata trovata morta giovedì scorso a Morro de Sao Paulo, nello Stato di Bahia, in Brasile. L’uomo si chiama Antonio Patricio dos Santos, ma nella regione è meglio conosciuto come ‘Fabricio’. Come anticipato dagli inquirenti al momento del fermo, l’uomo ha precedenti per traffico di stupefacenti. La confessione del reato è avvenuta durante l’interrogatorio di oggi presso il commissariato territoriale di Cairu. Agli investigatori l’omicida ha detto di aver incontrato la vittima per strada e di essersi poi recato con lei fino a casa di Pamela. “Ha spiegato di aver usato abbastanza cocaina prima di vedersi con l’italiana e di non ricordarsi molto bene dei dettagli”, ha riferito il commissario responsabile per il caso, Argimaria Soares Freitas. Su dos Santos – è stato reso noto – pendeva un altro mandato di arresto emesso dalla giurisdizione territoriale di Valenca. Da tempo infatti l’accusato era dedito allo spaccio nella zona. “Nel corso dell’interrogatorio ci siamo resi conto che, dopo l’esperienza in carcere, era diventato più aggressivo”, ha aggiunto il commissario Freitas.

MONDO______
E’ salito ad almeno ottanta morti, la maggior parte dei quali pellegrini iraniani, il bilancio dell’attentato compiuto da un kamikaze contro una stazione di servizio frequentata da pellegrini sciiti alle porte di Hilla, città irachena situata centoventi km a sud-est di Baghdad e circa ottanta km da Karbala, luogo santo per gli sciiti. Lo Stato islamico (Isis) ha immediatamente rivendicato l’attentato. Lo ha riferito l’emittente satellitare al-Arabiya. Secondo l’emittente iraniana Press Tv, i morti sono più di 80  Il ministero dell’Interno iracheno ha riferito che il veicolo e’ esploso nei pressi di un distributore di benzina nel distretto di Shomali, ad est della citta’ della provincia di Babil e gran parte dei morti sono pellegrini iraniani di ritorno da una visita al santuario sciita dedicato all’imam Hussein, a Kerbala, che si trova a circa cinquanta chilometri ad ovest di Hilla.

Category: Costume e società, Cronaca, Politica

Lascia un commento

banner ad
banner ad