EMERGENZA SENZA TETTO A LECCE CITTA’

| 6 gennaio 2017 | 0 Comments

di Carlo Infante______

Duole tornare su un’annosa criticità che, purtroppo, si è acuita con la nevicata che ha imbiancato oggi Lecce. Ci riferiamo al gravissimo problema dei senzatetto. Pubblichiamo due fotografie scattate, questa sera, nei pressi della stazione ferroviaria, ove sono accampate una quindicina di persone (fra cui un anziano che lamenta gravi problemi di salute). Stasera abbiamo cercato di allertare telefonicamente la Caritas Diocesana, ma riaprirà lunedì.

Rammentiamo che, a febbraio, morì un clochard belga (che, da anni, viveva nei pressi della stazione) ed il tragico decesso (nel 2014) di Riccardo Martina e Veronica Piggini.

Alcuni privati (che, finalmente, meriterebbero un ringraziamento istituzionale) hanno tentano, negli ultimi giorni (come fanno da anni), di alleviare le sofferenze di questi sfortunati (donando coperte, vestiario e generi di conforto) ma, è ovvio che, tale problema, dovrebbe essere immediatamente risolto alla radice, in una città che si dica civile.

Inoltre, ieri pomeriggio, un’anziana clochard, era seduta in terra nella centralissima piazza Mazzini.

Negli ultimi anni ne abbiamo avvistati molti, di notte (non solo in zona stazione, ma anche in via Cesare Battisti e traverse, in via Imperatore Adriano e sotto i portici di piazza Sant’Oronzo. Come ben conosciamo simili casi in provincia).

Per giunta, i metereologi, prevedono il prosieguo delle nevicate e ancora freddo forte.

 

Finirà mai questa vergogna?

 

Alla vigilia di Natale, anche l’arcivescovo D’Ambrosio, accomiatandosi dalla comunità, le ha ribadito il monito di andare incontro ai disagiati (come, del resto, fa il Santo Padre – per chi non lo sapesse, a Roma e nelle altre metropoli italiane, il problema dei senzatetto è, da anni, fuori controllo).

 

 

 

 

 

Category: Costume e società

Lascia un commento