banner ad

METTI UNA SERA A CENA / L’ AMICO DEL ‘BABBO’, MICHELE EMILIANO E…E’ MISTERO SUL TERZO COMMENSALE CHE PARTECIPO’ ALL’ INCONTRO CONVIVIALE VOLUTO DALLA ‘SINISTRA DEGLI AFFARI’ ALL’ OPERA NEL SALENTO

| 25 febbraio 2017 | 0 Comments

(g.p.)______Dagli elementi emersi ieri nell’ ambito dell’ inchiesta Consip, come abbiamo riferito a quanto al momento verificabile, spicca la vicenda delle pressioni esercitate dall’ attuale ministro Luca Lotti, fedelissimo dell’ ex premier Matteo Renzi fin dai tempi fiorentini, nei confronti del presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, per fargli incontrare l’imprenditore fiorentino amico della famiglia Renzi Carlo Russo, interessato a non meglio precisati “affari” nel Salento, dove, a Castro, ha una casa.

Siamo nell’ ottobre 2014, almeno in tale periodo colloca l’ incontro Marco Lillo del ‘Fatto quotidiano’, al quale così il presidente Michele Emiliano ha ricostruito l’ episodio: “A quel punto io ho incontrato Russo. Senza il messaggio di Lotti non ci sarei andato. Si presentava come un rappresentante di Renzi e dei suoi. Mi ha invitato a cena con il presidente della Confindustria di Lecce che io peraltro già conoscevo di mio. Non capii il senso della cosa. Diffidai a fiuto anche se diceva di essere amico di Matteo Renzi e di tutti i suoi uomini di fiducia. Forse mi accennò al discorso dei farmaci a domicilio che faceva in Toscana. Ma evitai di approfondire“.

A leccecronaca.it è venuta la voglia oggi di approfondire ulteriormente. C’è la legittima curiosità di sapere se quella cena ci sia effettivamente stata; dove sia avvenuta; chi vi abbia partecipato e che cosa i commensali si siano detti a tavola, perché è lecito credere che ci siano stati altri argomenti di conversazione, oltre l’ attività imprenditoriale di consegna farmaci in Toscana di Carlo Russo, presumibilmente legati invece ai suoi interessi salentini.

Allora, c’ era Carlo Russo, che si era fatto ‘raccomandare’ dall’ attuale ministro Luca Lotti, ostentando la propria ‘vicinanza’ al padre di Matteo Renzi, Tiziano.

C’era, per sua stessa ammissione, al momento l’ unica testimonianza disponibile per una ricostruzione, l’ attuale presidente della Regione Puglia Michele Emiliano.

E c’ era una terza persona, che, stando alle parole pronunciate da Emiliano, era “il presidente della Confindustria di Lecce, che io peraltro già conoscevo di mio”.

Ma presidente chi?

E’ lecito pensare subito all’ attuale, in carica dall’ aprile 2016. Raggiunto telefonicamente da leccecronaca.it ieri sera, Giancarlo Negro cade dalle nuvole: “Non ne so assolutamente niente, non ero io. Una cena con Emiliano? Me ne ricorderei…No, no, io non c’entro nulla con questa storia”.

Bene, prendiamo atto.

Allora, quale presidente?

Prima di lui, Confindustria Lecce attraversò un lungo periodo di commissariamento, interrotto nel mezzo, ma solo per una settimana, dalla presidenza, nell’ ottobre 2015, di Chiara Montefrancesco.

L’ ultimo ‘presidente’ fu Pierleone Nicola De Castris, dimessosi dall’ incarico nel settembre 2014.

Bene, è lui, o non è lui?

Non è lui.

Raggiunto telefonicamente questo pomeriggio da leccecronaca.it, Nicola De Castris ripete anch’ egli: “Di questa storia, non ne so niente. Non sono io ad aver partecipato ad una cena con Michele Emiliano e Carlo Russo”.

E siamo punto e a capo.

E allora?
E allora non rimane altro che tentare di farsi spiegare meglio direttamente da Michele Emiliano in persona.

Almeno, ci abbiamo provato.

Ma senza riuscirci. Infatti, il presidente Michele Emiliano ha fatto sapere a leccecronaca.it, tramite il suo ufficio stampa, che su questa vicenda “è tenuto a non aggiungere pubblicamente altri dettagli, che verranno eventualmente dati direttamente nelle sedi competenti“, vale a dire che darà chiarimenti solamente ai magistrati.

Il nostro compito di umili giornalisti così è finito qui. Per ora. ______

L’ AFFROFONDIMENTO nel nostro articolo di ieri

http://www.leccecronaca.it/index.php/2017/02/24/clamorosi-sviluppi-salentini-dell-inchiesta-consip-dal-babbo-al-ministro-ai-due-presidenti-nemici-imprenditori-faccendieri-e-politici-del-pd-all-opera-ecco-tutto-quanto-e-emerso-fi/

 

Category: Cronaca, Politica

Lascia un commento

banner ad
banner ad