banner ad
banner ad
banner ad

LA STORIA / IL MAESTRO DI KARATE KID BATTUTO A TREPUZZI DALLA BUROCRAZIA, E DENUNCIATO

| 16 ottobre 2017 | 0 Comments

di Emanuele Lezzi_____

Il Maestro Kesuke Miyagi della famosa serie cinematografica (nella foto di copertina) non aveva di questi problemi. Ma in Italia ci sono tante leggi, e vanno rispettate tutte, anche quelle per l’ organizzazione di  manifestazioni in luogo pubblico.

Il Maestro di Karate di Trepuzzi organizzatore dell’ evento forse non lo sapeva, forse non ci ha pensato, forse le ha sottovalutate, e così ha rimediato una denuncia a piede libero.

E’ successo ieri sera in piazza Margherita, dove è stato preparato il tatami,  il sottile materassino su cui si disputano gli incontri; è stata chiusa al traffico la zona; sono state portate apparecchiature elettriche, per la musica ad alto volume, ed è cominciata l’ esibizione di venti giovani combattenti (nell’altra foto).

Tutto senza le necessarie autorizzazioni e senza le doverose misure di sicurezza per il pubblico.

Fin tanto che non sono arrivati i Carabinieri, che l’ hanno interrotta e hanno denunciato il maestro organizzatore.

Tutti a casa. C’è solo da augurarsi che il Maestro di Trepuzzi l’ abbi presa sportivamente, con filosofia, e, una volta a casa, per calmarsi, abbia ripetuto, in silenzio, a sé stesso quello che Kesuke Miyagi insegnava ai ragazzi:

«Prima lava tutte le macchine. Poi le lucidi, con la cera. Devi dare la cera con la mano destra e la devi togliere con la sinistra. Dai la cera, togli la cera. Il respiro lo prendi con il naso e lo emetti dalla bocca. Dai la cera, togli la cera. Non dimenticare il respiro: è molto importante».

 

 

Category: Cronaca, Eventi, Sport

Lascia un commento

banner ad
banner ad