banner ad

INAUGURATA A LECCE LA NUOVA SEDE DEL MOVIMENTO 5 STELLE. IL CALENDARIO DELLE INIZIATIVE PER I PROSSIMI MESI, E L’ AGENDA POLITICA, CHE FA LEVA SULLA PARTECIPAZIONE DI TUTTI I CITTADINI

| 21 ottobre 2017 | 1 Comment

(g.p.)______Il M5S di Lecce inaugura la sua nuova sede, con una conferenza – dibattito sulla legge elettorale in discussione in Parlamento, il così detto Rosatellum, vista come una specie di pastrocchio scriteriato, oltre che come un tentativo di ridimensionare, negli effetti pratici del numero degli eletti, il proprio consenso.

Decine di attivisti e simpatizzati si sono dati appuntamento alle 18.30 in via Francesco Milizia n. 45. “Non è una sezione di partito, noi non siamo un partito, non abbiamo tessere, non abbiamo correnti, non abbiamo capi bastone” – ha tenuto a riaffermare con foga il senatore Maurizio Buccarella (nella foto), e a spiegare poi, oltre a ringraziare i volontari che in tempi record lo hanno sistemato al meglio “semplicemente abbiamo la necessità logistica di un punto di incontro, che ci paghiamo con l’ autofinanziamento, con le nostre donazioni. C’ era prima la sede ‘storica’ di Corte dei Romiti, adesso siamo qui, anche per permettere anche a chi non è pratico di computer e non ci segue su internet, di  incontrarci fisicamente, di partecipare alle nostre iniziative”.

Il calendario, l’ ha fissato per attivisti, iscritti e cittadini tutti, questi ultimi caldamente invitati alla partecipazione, il consigliere comunale Fabio Valente (nella foto): “Riunioni durante la settimana dei nostri gruppi di lavoro che mi supportano nel seguire le varie e complesse tematiche che emergono in consiglio comunale; venerdì sera o sabato pomeriggio, conferenze e dibattiti sui temi di attualità; e la domenica, come sempre in tutti periodi, da cinque anni, tutti ai banchetti informativi nelle vie e nelle piazze della città”.

Nell’occasione, Valente ha tracciato un quadro sintetico della situazione politica leccese, fra realtà e prospettive, evidenziando gli impegni ritenuti dal Movimento primari, al momento, cioè del No al gasdotto Tap – Snam, e del No alla discarica di Parachianca.

Dopo il rinfresco, offerto da alcuni attivisti, ognuno dei quali ha portato qualcosa da casa preparato per l’ occasione, in serata Buccarella ha dato il via al dibattito sulla legge elettorale, difficile da digerire. Non il rinfresco: difficile da digerire il ‘Rosatellum’.

 

 

 

Category: Cronaca, Politica

Comments (1)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Elio Erroi ha detto:

    Nelle precedenti elezioni ho votato il M5S,e, nelle prossime lo voterò nuovamente, perchè Luigi Di Maio è uno che merita……

Lascia un commento

banner ad
banner ad