BREVI DI NERA DELLE ULTIME ORE

| 29 novembre 2017 | 0 Comments

(g.m.)______

Leverano. Questa notte c’è stato il furto di un personal computer presso il Labortorio di Analisi Cliniche ‘San Rocco’. All’ alba i Carabinieri hanno arrestato il presunto responsabile, Matteo Zucclà, 22 anni, che, su disposizione del magistrato di turno presso la Procura della Repubblica di Lecce, si trova ora ai domiciliari.

Taviano. Arrestato e portato in carcere nella notte un uomo di 43 anni, Raffaele Ingrosso, con l’ accusa di tentata estorsione aggravata. Secondo il rapporto dei Carabinieri, intervenuti in casa sua, ha minacciato con un coltello da cucina i genitori per farsi consegnare dei soldi.

Aradeo. Un altro caso di violenza in famiglia, dopo quelli dei giorni scorsi, è stato segnalato questa mattina, quando un giovane di 38 anni è stato arrestato e posto ai domiciliari, con l’ accusa di aver picchiato la moglie, curata in ospedale, con una prognosi di dieci giorni, in seguito alle ferite riportate, come da lei denunciato il mese scorso, insieme a tutta una serie di prepotenze subite.

 

 

 

 

Category: Cronaca

Lascia un commento