MAXI SEQUESTRO DI RAME RUBATO A BRINDISI / INCIDENTI DURANTE LA PARTITA OTRANTO-CORATO, DUE ARRESTI

| 15 Gennaio 2018 | 0 Comments

 

(g.m.)______

Se ne stava di guardia al deposito abusivo, di refurtiva, rame, prezioso sul mercato nero, in aperta campagna, in contrada Lo Spada. Ma quando sono arrivati gli agenti della Questura di Brindisi  (nella foto) il giovane se l’è data a gambe levate.

In un avvallamento del terreno c’ erano centinaia di metri di fili, rubati il mese scorso lungo la tratta ferroviaria San  Vito dei Normanni – Brindisi, presso la fermata Perrino: mille e duecento chili, ora restituiti alle Ferrovie.

 

Due giovani sono stati arrestati e poi posti ai domiciliari, per aver lanciato un petardo di grosse dimensioni contro i tifosi avversari, ospiti, assiepati in una cinquantina in una tribuna del campo di gara,  fortunatamente senza provocare gravi conseguenze. Si tratta di Gianni Rocco Massafra, 46 anni, e di Massimiliano Elia, 39 anni.

Poco prima due altri petardi erano scoppiati sempre nella stessa zona, ferendo un agente in servizio: trasportato all’ ospedale di Scorrano, con forte stress uditivo, è stato curato e giudicato guaribile in tre giorni.

E’ successo ieri pomeriggio a Otranto, durante l’ incontro di calcio valido per il campionato di Eccellenza fra la squadra locale e il Corato.

Category: Cronaca

Lascia un commento