‘STOP ALLA TASSA PER LA BONIFICA DEI TERRENI’

| 5 giugno 2018 | 0 Comments

Riceviamo e volentieri pubblichiamo. Roberto Tundo ci scrive______
Ancora una volta, ai contribuenti pugliesi stanno recapitando gli avvisi per pagare il tributo per i Consorzi di Bonifica. Il tributo è quello relativo per l’anno 2015.
Ai contribuenti viene chiesto di “contribuire” per il solo fatto di essere proprietari di terreni o di abitazioni rurali; servizi inesistenti, quindi, che ovviamente non hanno apportato alcun beneficio.
Lo ricordiamo ancora una volta, è compito del Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano (magistrato), interpretare il malessere dei pugliesi e provvedere a mettere fine a questa persecuzione fiscale. Quindici anni fa la Regione Puglia, per gli stessi motivi di oggi, decise di bloccare tutte le “cartelle” emesse dai Consorzi di Bonifica. Quindici anni fa, ed oggi ?
Presidente, non è ora che la Regione Puglia provveda a sospendere la riscossione di quegli avvisi. Cosa pensi di fare? Emiliano, le ingiustizie, ora che sei al potere, non riesci più a vederle ?
Movimento Nazionale per la Sovranità – Lecce______

 

Sullo stesso tema ci scrivono Paolo Pagliaro e Federica De Benedetto di Forza Italia______

La Politica dovrebbe mettersi al fianco dei cittadini e non diventarne l’aguzzino; è giunta l’ora, e questo ci sembra chiaro, che dalla Regione parta un segnale forte a favore del comparto agricolo che è cruciale per l’economia.

La valanga di avvisi di pagamento inviata dai Consorzi di bonifica è un atto ingiusto nei confronti di un settore che è in forte crisi a causa anche di vicende, come la xylella, che si sono abbattute in maniera aggressiva contenendone i guadagni e creando una difficoltà palesemente oggettiva. Quello che chiediamo è un atto di responsabilità e di vicinanza della Regione. Aspettiamo risposte serie e consone a questo particolare momento storico. Gli imprenditori agricoli hanno bisogno di una braccio teso che li sostenga”.

Category: Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Lascia un commento