MATTEO SALVINI IN CAMPAGNA ELETTORALE CONTINUA. OGGI ALLO ‘STORICO’ RADUNO DI PONTIDA DEBOSSIZZATO INSISTE SULLA CHIUSURA DEI PORTI ITALIANI, FA ANCORA SOLO PROCLAMI SULLA LEGGE FORNERO (A QUANDO I FATTI?) E POI SI ALLARGA: ANNUNCIA UNA LEGA DEI POPOLI

| 1 luglio 2018 | 0 Comments

(g.p.)______La Lega è cambiata. In meglio? In peggio? Lo decideranno gli elettori. Certo è che è cambiata già abbastanza, nell’ ultimo anno, e negli ultimi mesi. Ora vola nei sondaggi, è diventato, almeno nelle intenzioni virtuali degli elettori, il primo partito: ma i sondaggi sono solamente delle indicazioni teoriche di orientamento dell’ umore popolare, e spesso alterati. Conta il voto del 4 marzo scorso, conterà la prossima verifica vera, alle Europee del prossimo anno. E conterà quello che di buono, o di cattivo, il governo a trazione leghista, con il suo leader vero capo dell’ esecutivo, farà o non farà, nella percezione degli Italiani.

 

Intanto è cambiata anche la manifestazione della Lega, lo storico raduno di Pontida, che ogni anno celebra (celebrava?) una mitologia inventata, perché tutti i partiti e tutti i movimenti hanno bisogno di radici storiche, di punti di riferimento, e chi non ne ha, se li deve inventare.

Oggi, al tradizionale, storico appuntamento annuale di Pontida, per la prima volta non c’erano nè Umberto Bossi, nè Roberto Maroni, il che conta più di tnte analisi teoriche.

Leader protagonista assoluto Matteo Salvini. Ecco una sintesi di tutto quello che ha detto nell’ occasione, parlando per oltre un’ ora di fronte a settantamila partecipanti (nella foto, l’ accoglienza affettuosa e festosa di alcuni militanti al suo arrivo)______

 

Le Europee dell’anno prossimo saranno un referendum fra l’Europa delle élite, delle banche, della finanza, dell’immigrazione e del precariato, e l’Europa dei popoli e del lavoro. ll progetto consiste nel fare una alleanza internazionale dei populisti, che per me è un complimento. Faremo una Lega delle Leghe a livello internazionale. Penso a una Lega delle leghe che metta insieme tutti i movimenti liberi, sovrani.

 

Faremo cadere il muro di Bruxelles.

Penso che saremo maggioranza. Si rassignino i compagni, governeremo trenta anni.

 

I porti italiani per chi traffica esseri umani sono e resteranno chiusi. Oggi c’è una terza nave che prenderà la via di un altro Paese e ce ne saranno anche una quarta una quinta e così via.

I risultati del Consiglio Ue sui migranti, per l’Italia sono un primo passo: finalmente si è discusso delle proposte italiane: siamo a metà opera, si sono accorti che possiamo dire dei no, e se c’è bisogno li diciamo.

Applicando il catechismo di Santa romana chiesa, le porte d’Italia saranno spalancate per donne e bambini che fuggono dalla guerra, che arriveranno in aereo e non in gommone, ma per tutti gli altri no. Dobbiamo spendere veramente in Africa”.

È questo il futuro pacifico e sorridente a cui stiamo lavorando. Non è la Lega che è cambiata, è il mondo che è cambiato. Abbiamo capito che da soli non andavamo da nessuna parte. Per vincere occorreva unire l’Italia, come occorrerà unire l’Europa. E io penso a una Lega delle Leghe d’Europa che mette insieme tutti i movimenti liberi e sovrani, che vogliono difendere la propria gente e i propri confini.

Gli agenti delle forze dell’ordine saranno dotati di pistole elettriche nelle prossime settimane.

Io rinnovo l’impegno a cancellare la legge Fornero come legge ingiusta, disumana e profondamente sbagliata. Grazie alla Fornero conti a posto? Allora potevate fare una legge per la quale hai la pensione il giorno che ti mettono sotto terra e erano salvi definitivamente.  Vincoli e numeri da rispettare? Ci proveremo, smontando pezzetto per pezzetto la Fornero, abbassando le tasse per imprese e famiglie ma se per fare meglio dovrò ignorare uno zero virgola imposto da Bruxelles, allora dico che per me viene prima la felicità dei popoli, per me quello zero virgola vale zero. Andate a chiedere ai Greci come sono contenti.

 

 

Category: Cronaca, Politica

Lascia un commento