banner ad

SPARA AL VICINO DI CASA DOPO UNA LITE

| 25 settembre 2018 | 0 Comments

(e.l.)______

E’ finita male, e può finire anche peggio.

Il tutto per beghe di condominio, oramai una specie di emergenza sociale, situazioni esasperanti e spesso esasperate, che non di rado, se non disinnescate, o risolte, alla lunga generano frustrazione e violenze, ma che per la nostra giustizia sono ‘futili motivi’, cioè, come in questo caso, un’ aggravante, appunto.

Giovanni D’Angela, 23 anni, di Francavilla Fontana (nella foto, un panorama dall’ alto della città), è stato arrestato dai carabinieri con l’ accusa di tentato omicidio.

Nella ricostruzione degli inquirenti, ha sparato con un fucile a canne mozze contro un giovane di 38 anni, suo vicino di casa in una palazzina della zona 167.

Lo ha ferito in maniera grave.

La vittima è ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Perrino di Brindisi.

Category: Cronaca

Lascia un commento

banner ad
banner ad