banner ad
banner ad

A leccecronaca.it L’ATTRICE COPROTAGONISTA FRANCESCA DI MAGGIO PARLA DEL SUCCESSO DELLA FICTION “LA VITA PROMESSA”:”Ricordiamo chi voleva trovare la felicità”

| 30 settembre 2018 | 0 Comments

 

di Carlo Infante______

Lunedì 1 ottobre(dalle ore 20,25) andrà in onda, su Rai 1, la quarta ed ultima puntata della fiction di Ricky Tognazzi “La vita promessa” (girata in Puglia ed a Sofia). Altissima è l’attesa per quella che, correttamente, è stata definita “la fiction dei record”.

Le prime tre puntate de “La vita promessa” si possono vedere (o rivedere) a questo link: https://www.raiplay.it/programmi/lavitapromessa/

Intanto ringraziamo una delle protagoniste, la talentuosa e bella attrice Francesca Di Maggio che, nonostante impegni cinematografici, ci ha concesso quest’intervista (le foto di scena che pubblichiamo sono di Gigi Piepoli).

Attualmente vive a Roma, ma resta molto legata alla Puglia ed alla propria città, Lucera, in provincia di Foggia.

D.) – Ci può parlare del personaggio che ha interpretato?

R.) – «Il mio personaggio è quello di Maria Carrizzo, l’unica figlia femmina di Carmela Carrizzo (interpretata da Luisa Ranieri). Maria è una ragazza piuttosto intraprendente per la sua epoca (quasi un secolo fa) ed è mossa soprattutto dall’amore per Alfio (Primo Reggiani) con il quale si incontra di nascosto.

Accade, però, che la famiglia Carrizzo è costretta a partire, o meglio, a fuggire in America e quindi la povera Maria si trova ad abbandonare con poco preavviso il suo amato.

Giunta a Napoli si ammala di colera, i medici non danno speranza alla mamma e così la donna prende l’amara decisione di partire per l’America, abbandonando la figlia al suo destino.

Per fortuna Maria non muore e, grazie all’aiuto di Assunta Moggi (Lina Sastri), trova l’espediente per arrivare in America: sposare Mosè Pogany (Flavio Furno) che sta per trasferirsi a New York». 

 

D.) – Il Suo giudizio su questa importante esperienza?

R) – «Innanzitutto mi sento di ringraziare la casting director Claudia Marotti che ha creduto in me, così come il regista, la rete e la produzione. È stato molto emozionante far parte di una storia come quella de “La vita promessa”.

Quasi tutti, soprattutto noi del Sud, abbiamo un nonno, un bisnonno, un parente che in quell’epoca è partito coraggiosamente per l’America, per il solo scopo di trovare una vita migliore per sé, ma soprattutto per i propri figli.

L’America è un Paese fatto quasi interamente di immigrati e senza immigrati l’America non avrebbe raggiunto la sua grandezza. Credo che sia un dovere di tutti noi rinnovare costantemente quella memoria storica per ricordare le donne e gli uomini che hanno lottato per la loro felicità».

 

D.) – Come si è trovata a lavorare con Tognazzi?

R-) – «Lavorare con Ricky Tognazzi e Simona Izzo (che ha revisionato la sceneggiatura e non solo) è stata una delle esperienze professionali più formative. Per mesi ho vissuto la quotidianità di un set di professionisti straordinari. A tutti, Ricky Tognazzi ha chiesto di dare il massimo e ha voluto che tutto fosse curato nei minimi dettagli: dalla magnifica fotografia di Tani Canevari ai costumi di Alfonsina Lettieri e i loro collaboratori».

 

D.) -Avrà seguito le prime tre puntate…Il Suo parere sulla fiction?

R) «Sono follemente innamorata di questa miniserie e credo che sia un capolavoro per il piccolo schermo. Il cast è stellare. Ho avuto il privilegio di lavorare al fianco di attrici favolose come Luisa Ranieri e Lina Sastri. E poi Francesco Arca, Primo Reggiani, Flavio Furno, Miriam Dalmazio, Marco Foschi, Thomas Trabacchi, Emilio Fallarino, Vittorio Magazzù, Giuseppe Spata, Tony Sperandeo, Francesco Benigno, Ciro Petrone, Rosanna Sapia, Lollo Franco, Giacomo Rizzo, Vincenzo Crivello e i piccoli Christian Roberto e Francesco Giammanco».

 

D.) -A cosa sta lavorando attualmente?

R.) – «Al momento sono impegnata sul set di una nuova serie tv, di più non posso dire».______

LA RICERCA nei nostri articoli del 22 e 29 settembre

DOPO DUE PUNTATE LA FICTION ‘LA VITA PROMESSA’ SU RAI 1 SI RIVELA UNA CERTEZZA DI QUALITA’ E DI SUCCESSO

A leccecronaca.it LA BALLERINA NERETINA ALESSANDRA ADAMO PARLA DEL SUCCESSO DELLA FICTION “LA VITA PROMESSA”: “Ogni esperienza insegna sempre qualcosa”

 

Category: Cultura

Lascia un commento

banner ad
banner ad