banner ad

“Non è uno sport, è una guerra” / MA GUARDA UN PO’ QUANTI RAMBO SALENTINI DA STRAPAZZO CHE SE LA PIGLIANO CON I POVERI UCCELLI INDIFESI, E PER DI PIU’ CONTRAVVENENDO ALLE DISPOSIZIONI DI LEGGE! INTANTO QUESTI QUATTRO SONO STATI ‘BECCATI’ DAI CARABINIERI

| 30 ottobre 2018 | 0 Comments

(e.l.)______Questa mattina i Carabinieri di Nociglia hanno denunciato a piede libero, A.M. 46 anni, di Scorrano, sorpreso in contrada Luci ad esercitare la caccia mediante l’utilizzo di un richiamo acustico elettromagnetico riproducente il vero del tordo, in violazione dell’ articolo 30 della legge 157/92.

Inoltre, gli sono stati sequestrati, oltre l’ apparecchio acustico, un fucile, cinque cartucce calibro dodici e i poveri uccelli che aveva appena ammazzato: sei tordi e un’ allodola.

Una denuncia penale, questa volta a carico di ignoti, è scattata anche nel territorio di Cursi, dove all’ interno di un uliveto i Carabinieri della Forestale di Otranto hanno trovato e sequestrato un richiamo acustico elettromagnetico riproducente il verso della quaglia, utilizzato illegalmente per attirare gli uccelli e poterli abbattere in maniera più agevole.

Beccato in flagranza di reato, addirittura col fischietto in bocca e col fucile imbracciato pronto a sparare, nel territorio di Galatina,  anche V.D. 49 anni, nato a Lecce e residente a Galugnano, Pure per lui oltre alla denuncia in sede giudiziaria, anche i sequestri di fucile, munizioni, apparecchi illegali e i poveri uccelli che aveva ammazzato.

 

Peggio ancora a Collepasso, dove, in località Quagliasiero, A. C. 45 anni, nato e residente a Neviano, è stato sorpreso dai Carabinieri della Forestale di Gallipoli dopo aver ammazzato a fucilate cinque esemplari di piccione torraiolo, specie non cacciabile. E’ stato denunciato a piede libero all’ autorità giudiziaria, per violazioni della normativa venatoria, e gli sono stati sequestrati fucile, cartucce e i poveri piccioni uccisi.

Beccato in flagranza di reato, addirittura col fischietto in bocca e col fucile imbracciato pronto a sparare, nel territorio di Galatina,  anche V.D. 49 anni, nato a Lecce e residente a Galugnano. Pure per lui oltre alla denuncia in sede giudiziaria, anche i sequestri di fucile, munizioni, apparecchi illegali e i poveri uccelli che aveva già ammazzato.______

LA RICERCA nel nostro ultimo articolo dedicato alla questione, di ieri sera

“Non è uno sport, è una guerra” / L’ ON. MICHELA BRAMBILLA SCATENATA CONTRO I CACCIATORI: “E’ ora di porre fine ad un’attività crudele e violenta che uccide gli animali e anche le persone”. E CINQUE ASSOCIAZIONI INCHIODANO CON RICHIESTE PRECISE I SENATORI CHE STANNO PER DISCUTERE IL DECRETO LEGGE ‘SICUREZZA’

 

 

 

Category: Cronaca

Lascia un commento

banner ad
banner ad