SABATO SERA DI PASSIONE, ALLE 18.00 COSENZA-LECCE / PRECEDENTI, FORMAZIONI, PRONOSTICI

| 10 novembre 2018 | 0 Comments

di Annibale Gagliani______

PRECEDENTI

I Lupi della Sila affrontano i Lupi salentini allo Stadio San Vito-Gigi Marulla per la trentanovesima volta: venti i sussulti del Cosenza, dieci i pareggi e otto le affermazioni del Lecce. La vittoria più ampia dei rossoblu risale al torneo di Serie C 1960-61, quando riuscirono a imporre un tennistico 6-2 agli avversari. La vendetta alla “Panatta” il Lecce la serve nel campionato di C della tornata 1975-76: 1-6 bruciante ai padroni di casa.

STATO DI SALUTE

La sfida della dodicesima giornata della cadetteria 2018-19 oppone gli uomini di Braglia, ancorati al quindicesimo posto in classifica con soli otto punti (una vittoria, cinque pareggi e cinque sconfitte), alla banda di Liverani, quinta con sedici punti, in ex aequo assieme a Benevento e Cittadella (quattro vittorie, quattro pareggi e tre sconfitte).

I calabresi hanno realizzato soltanto otto reti, subendo quindici segnature. I migliori scorer della squadra sono Gennaro Tutino e Riccardo Maniero, con tre goal a testa. I giallorossi hanno subito una rete in più degli avversari, ben sedici, ma d’altro canto hanno una capacità offensiva mortifera: diciannove segnature, con bocca di fuoco Marco Mancosu, cinque reti all’attivo. Il Cosenza è in crisi di risultati, con due sconfitte e un pareggio nelle ultime tre gare, mentre Lecce viene da prestazioni di grandissimo carattere: il 2-2 in rimonta di Foggia, la vittoria di misura in casa con il Crotone e la sconfitta immeritata a Pescara: un 4-2 in nove contro undici che ha inniettato intensa rabbia agonistica a tutto l’ambiente. Braglia, nel suo 3-4-1-2 cervellotico, dovrà fare a meno di Idda, leader difensivo, che verrà sostituito dal portoghese Capela; Liverani, nel suo consolidato 4-3-1-2, si ritrova due quarti della difesa out per squalifica: Calderoni e Meccariello saranno rimpiazzati da due eroi della promozione in Serie B, Leonida Cosenza e Di Matteo.

FORMAZIONI

COSENZA (3-4-1-2): Saracco; Dermaku, Capela, Pascali; Corsi, Mungo, Palmiero, Legittimo; Garritano; Tutino, Maniero.

all. Braglia

LECCE (4-3-1-2): Vigorito; Fiamozzi, Marino, Cosenza, Di Matteo; Tabanelli, Petriccione, Scavone; Mancosu; La Mantia, Palombi.

all. Liverani

arbitro Sacchi della sezione di Macerata

BOOKMAKERS

Nonostante l’emorragia di risultati, l’eventualità che il Cosenza afferrì l’intera posta in palio è quotata a 2,40, mentre il pareggio fino a 3,05; un Lecce killer è pagato invece a 3,10, quota appetitosa per chi ama rischiare. La possibilità che si realizzino più di due reti è quotata a 2,10, mentre lo stallo a massimo due reti è visto come probabile, con un 1,65 di media.

ANALISI DEL MATCH

Il palleggio a centrocampo dei salentini può essere la chiave di volta per risolvere la contesa, dato il consueto disordine tattico dei calabresi, che non lesinano amnesie difensive durante i novanta minuti. Il Lecce dovrà essere accorto quando gli attaccanti rossoblu agiranno in contropiede, arma affinata dall’ingresso in campo in partita in corso di un ex molto caro ai cuori leccesi: Alain Baclet. Il tridente offensivo dei salentini non perdona se è in serata e se ha la possibilità di agire negli spazi: il catenaccio cosentino coi giallorossi a tenere il pallino del gioco sarà il leitmotiv della gara.

 

 

Category: Sport

Lascia un commento

banner ad
banner ad