banner ad
banner ad

NOTE D’ARTE / DUE MOSTRE SI INAUGURANO VENERDI’ 7. A MAGLIE GLI ACQUERELLI DI EGIDIO MARULLO. A LECCE LE SCULTURE DI FRANCO DE MATTEIS E DI GAETANO MARTINEZ

| 6 dicembre 2018 | 0 Comments

di Raffaele Polo______

Due mostre da non perdere aprono i battenti venerdì 7 dicembre: la prima a Maglie, in Piazza Aldo Moro, nella prestigiosa Galleria Capece, dal titolo ‘Germinale’.

La seconda a Lecce, nella galleria Personè, in via Francesco Rubrichi, con i lavori degli scultori Franco De Matteis e Gaetano Martinez.

 

Germinale è una raccolta di opere su carta, acquerelli (nella foto di copertina: ‘Maggio’) dell’artista salentino Egidio Marullo che documenta l’ultima fase della sua indagine sul paesaggio meridiano. Nello specifico la mostra si compone di immagini “minime”, rappresentazioni povere, pochi fili d’erba o semplici scorci poco o per nulla antropizzati, dove l’uomo e la sua opera ancora non sono arrivati.

Immagini che nel processo artistico dell’autore sono “germinali”, immagini-seme che conducono ad una riflessione più ampia sul rapporto che ogni uomo cosciente dovrebbe avere con l’ambiente in cui vive.

“Germinale”, come del resto tutta l’opera di Marullo, nasce da un’attenzione quasi esistenziale per il paesaggio salentino e soprattutto per i suoi aspetti più aspri, più selvatici e inquieti, cercando di scandagliare la potenza evocativa di una terra così affascinante e misteriosa come il Salento, aspra, rude eppure dolcissima, capace di generare al contempo visioni idilliache associandole a realtà sociali, complesse e difficili.

La ricerca in questione però è esclusivamente poetica e, per quanto possibile, lontana dalla visione di un Salento stereotipato ma quanto più possibile autentico, nella sua essenza più che nella forma. La tecnica dell’acquerello, con le sue velature e le sue trasparenze, ben si presta a riprodurre la sovraesposizione luminosa delle terre salentine ed i colori della perenne primavera della macchia mediterranea. La freschezza e l’immediatezza di una tecnica antichissima espressa in chiave contemporanea, sembra essere funzionale al racconto di un territorio e della sua identità profonda attraverso visioni di particolari, dettagli di una natura ancora libera. Nonostante tutto.

Biografia Egidio Marullo

Pittore e musicista, classe 1974, sin dai primi anni di attività si occupa di interazione tra i diversi linguaggi artistici, soprattutto musica e arti visive. Nel corso della sua vicenda artistica partecipa a svariate collettive; diverse performances pittorico – musicali, poesia verbo-visiva e mostre personali tra cui “Senza Vela” e “Primo Canto alla Macchia”. È artista di riferimento e artwork creator dell’etichetta discografica Lizard Records di Treviso. Collabora stabilmente con la rivista internazionale di critica dei linguaggi di ricerca UTSANGA e con il coordinamento di autoproduzioni desuonatori. È illustratore per la casa editrice Kurumuny. Firma la regia di videoclip musicali di pittura animata per autori quali Ninfa Giannuzzi, Antonio Castrignanò e Valerio Daniele. Dal 2008 è docente in ruolo di Arte e Immagine e Storia dell’Arte.

La mostra è aperta da venerdì 7 a sabato 15 dicembre 2018

Orari: tutti i giorni 16.30 /20.30

8- 9-15 dicembre 11.00/13.00 | 17.00/20.30

Opening: venerdì 7 dicembre ore 18.00

(interventi critici di Lorenzo Madaro e Francesco Aprile. Intervento musicale Ninfa Giannuzzi e Valerio Daniele)._____

 

Nella mostra di Lecce, curata da Gian Piero Personè, gli scultori Franco De Matteis e Gaetano Martinez espongono le loro ultime creazioni con il chiaro invito a ri-scoprire questi due valenti espositori salentini, arrivati ormai ad ottimi livelli di critica e apprezzati nel pur difficile panorama nazionale dell’arte scultorea (nelle foto qui sotto).

L’esposizione si terrà nella galleria sita in via Francesco Rubichi 9, dal 7 dicembre al 7 gennaio e sarà aperta tutti i giorni dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20.

 

 

 

 

Category: Cultura

Lascia un commento

banner ad
banner ad