banner ad

LA POESIA / NON ASPETTARE NATALE

| 22 dicembre 2018 | 0 Comments

di Pina Petracca______

Non aspettare Natale,

vieni quando vuoi

un posto lo troviamo.

Anzi hai solo

l’imbarazzo della scelta

per il tuo giaciglio.

Non sarà la stalla

che conosci bene,

quella ormai è un lusso,

ad averne respiri e fiati

d’asinelli e vacche sane!

Potrai scegliere

quest’anno tra le crepe

dei Monti Sibillini

o sui calcinacci

d’un campanile

sulle lancette ferme alle 3,32.

Vieni quando vuoi

devi solo scegliere

dove urlare il tuo primo vagito.

Ma urla forte e fatti sentire!

Tua madre forse

se ne farà una ragione.

Come tante madri forse.

Potrai venire

su un barcone

insieme ad Hassan ed Aylan…

sono già in tanti

ma un posto per te

si troverà

e male che vada

ti butteranno a mare.

Tanto tu cammini sulle acque

o in anticipo imparerai a volare.

Ma vieni quando vuoi

non aspettare Natale.

Non c’è stagione

per venire al mondo.

Puoi nascere

ovunque in questa terra

troverai pastori sotto i ponti,

i sopravvissuti

aspettano il Natale

anche ad agosto.

Ovunque troverai pastori

in cerca di un rifugio

e un Erode armato che ti cerca.

Ma attento che spesso

ha il volto di tuo padre

e ti promette fughe di salvezza

mentre dissemina mine sulla via.

Ma tu vieni

non farti più annunciare

da suoni di campane.

Quelle son cadute dalla torre.

Un colpo secco

un tuono nella notte

il boato della terra,

il suo silenzio.

Vieni quando vuoi

a qualunque ora

in qualunque giorno.

Sono già messe a rosso

le vetrine

e le luci

a intermittenza

già m’ingorgano lo sguardo.

Vieni prematuro

non aspettare.

Se vuoi vai nelle terre

dove il fuoco delle guerre

poi ti scalderà.

Vieni presto!

Ma questa volta ti prego…

poi non te ne andare.______

 

da “Solitudini a sud della tua luce”, Edizioni Esperidi.

Foto di copertina: “Madonna del Parto”, Piero della Francesca, affresco, Monterchi, 1455.______

 

Pina Petracca, insegnante di Laboratorio di Chimica presso l’Istituto Istruzione Secondria di Tricase, è nata a San Cassiano e vive a Surano.

Più volte premiata a manifestazioni poetiche e concorsi letterari, nel 1999 ha pubblicato la sua prima raccolta di poesie dal titolo “Inno alla vita” (Liber Ars edizioni) e nel 2007 il volume “L’Antidoto” (Carra edizioni).

Nel luglio del 2013 la pittrice Laura Petracca pubblica il libro “Il senso dell’incanto” (Libellula edizioni), con prefazione dell’attrice Paola Pitagora, in cui sono raccolti i suoi dipinti e le poesie di Pina ad essi ispirate.

 

E’ da poco uscita, per le Edizioni Esperidi, la sua silloge poetica dal titolo: “Solitudini a Sud della tua luce”.

Category: Cultura

Lascia un commento

banner ad
banner ad