IL LECCE / IL PREPARTITA

| 8 marzo 2019 | 0 Comments

(Rdl)______Ventottesima giornata, nona del girone di ritorno. Dopo lo scoppiettante 2 a 2 dell’andata, Lecce e Foggia si ritrovano sabato 9 alle 15.00 al Via del Mare, ancora in lotta sui fronti opposti della promozione e della salvezza.

Tranquillo il prepartita nelle dichiarazioni dei due mister. Ecco una sintesi delle loro dichiarazioni odierne.

Fabio Liverani: “Per la gara di domani i dubbi che mi porto dietro riguardano il centrocampo, per il resto la formazione è più o meno delineata.

Il derby è sempre una partita particolare, c’è un trasporto e una emotività differente dalle altre gare. Il Foggia è una squadra forte costruita per obiettivi diversi dalla salvezza, poi ha influito la penalizzazione iniziale. Noi domani dobbiamo vincere per mille motivi e lo possiamo fare solo attraverso la prestazione, evitando di commettere gli errori che ci hanno penalizzato nelle ultime uscite.

I nostri tifosi? La nostra gente ci è stata sempre vicina dentro e fuori. Certamente le sette gare da disputare al Via del Mare da qui alla fine diventano fondamentali. Abbiamo bisogno dei nostri tifosi con il loro incitamento, come accaduto con il Livorno quando eravamo sotto di due gol e poi siamo riusciti a ribaltare il risultato.”

 

Pasquale Padalino (nella foto): “Alla vigilia di un match così importante bisogna essere concentrati e ignorare le voci false. Siamo in crescita, col Cosenza abbiamo subito poco e mostrato buone trame nel primo tempo. Vogliamo vincere soprattutto per risalire la classifica. Il nostro avversario lotta per la A, ma i ragazzi hanno già dimostrato di potersela giocare.

Anche Zambelli è a disposizione, così come Deli, Ingrosso, Galano e Martinelli. Kragl è invece in dubbio perché si è allenato soltanto ieri.

La squadra nei momenti bui ha sempre reagito e portando a casa tre punti domani si scrollerebbe di dosso molti discorsi. Dispiace che manchino i nostri tifosi, anche perché all’andata quelli del Lecce furono presenti.”

Category: Sport

Lascia un commento