‘POTATURE SELVAGGE CRIMINALI’

| 4 luglio 2019 | 0 Comments

Riceviamo e volentieri pubblichiamo. Il consigliere comunale di Direzione Italia-Fratelli d’Italia Andrea Guido ci manda il seguente comunicato______

Le operazioni di potatura selvaggia eseguite in questi giorni dall’Amministrazione Comunale sono una condanna senza appello per le uova e gli uccellini accuditi nei nidi ovvero un deterrente assoluto per tutti quegli esemplari che arrivano in questo periodo e che nidificherebbero tra gli alberi leccesi.

 

La primavera e l’estate coincidono con una delle fasi più delicate per la vita degli animali selvatici: la riproduzione. Un periodo particolarmente tutelato da normative nazionali ed europee, che impongono il massimo rispetto con espliciti divieti: leggi che sono ignorate dal Comune che, esattamente come lo scorso anno, continua ad effettuare tagli e potature proprio in questo periodo.

 

Ancora una volta mi appello al buon senso dell’Amministrazione affinché gli interventi di tagli e potature siano programmati in autunno e in inverno. Una scelta sensata anche per tutelare la salute stessa degli alberi e delle siepi, che sono in riposo vegetativo e quindi nella fase più idonea per gli interventi. Il verde urbano rappresenta un elemento fondamentale per l’ecosistema della città e per la biodiversità, ma anche per la nostra salute: è giunto il momento di considerarlo quale elemento fondamentale per la nostra stessa vita e non come un problema da gestire.
La legge 157/92 sulla protezione della fauna selvatica, all’art.21 lettera O e all’art. 31, prevede pesanti sanzioni per la distruzione di uova e nidi. Dove sono le associazioni zoofile e animaliste in questo momento? E i Carabinieri della Forestale? Occorre invocare tutti insieme il rispetto delle regole e l’applicazione della legge.

 

Ricordo a Carlo Salvemini che lui è il Sindaco di tutti e quando dico tutti includo tutti gli esseri viventi che vivono sul nostro territorio. E faccio presente alla Dott.ssa Valli, assessore competente al verde pubblico, che l’improvvisazione e la superficialità nel gestire determinate materie può generare conseguenze gravi al nostro ambiente e alla nostra fauna.

 

Category: Cronaca, Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Lascia un commento

banner ad
banner ad