banner ad

IL ‘TRIBUTO SUL DOLORE’ DECISO DAL SINDACO CARLO SALVEMINI DIVENTA REALTA’: SI PAGHERA’ LA SOSTA DELLE AUTO IN TUTTA L’AREA DELL’ OSPEDALE VITO FAZZI

| 18 luglio 2019 | 1 Comment

(g.p.)______Lo avevano deciso a gennaio del 2018, suscitando una valanga di reazioni contrarie, a tratti sdegnate, e il sindaco Carlo Salvemini si  era arrampicato sugli specchi (‘serve per combattere i parcheggiatori abusivi’), per tentare di giustificare in qualche modo la decisione della sua ex giunta, in un’area cui pure veniva riconosciuto “carattere di forte socialità”.

‘Un tributo sul dolore estorto ai cittadini’, lo aveva definito, fra gli altri, senza mezzi termini, Paolo Perrone.

Poi, sembrava averci ripensato, e non se ne era fatto più nulla.

I tempi tecnici, le proteste, soprattutto le elezioni comunali che diventavano sempre più vicine…

Sembrava…

“L’ordinanza prima citata, seppure emessa, non ha mai conosciuto la fase di realizzazione”, scrivono oggi, sulla nuova delibera, che ha messo nero su bianco e ha dato il via esecutivo ai parcheggi a pagamento anche nell’area davanti  l’ospedale civile Vito Fazzi“il presente provvedimento è immediatamente eseguibile ai sensi di legge, con separata votazione
unanime”.

Si pagherà 60 centesimi l’ora, oppure 1,50 euro per l’intera giornata, dalle 9.00 alle 14.00 e dalle 16.00 alle 21.00, dal lunedì al sabato. La domenica no, però, dai, ma che bella, magnanima concessione…

LA RICERCA nel nostro articolo del 10 gennaio 2018______

STRISCE BLU A PAGAMENTO AL VITO FAZZI, SOMMERSO DALLE CRITICHE IL SINDACO SI ARRAMPICA SUGLI SPECCHI

 

 

Category: Cronaca, Politica

Comments (1)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Arturo Baglivo, M5S - tramite mail ha detto:

    Non sarà il parcheggio a pagamento a risolvere il problema della sosta selvaggia delle auto davanti all’ospedale Vito Fazzi di Lecce. Per quanto sia necessario trovare una soluzione, le strisce blu sono solo un modo rapido per fare cassa, in un luogo, peraltro, in cui ci si reca per necessità.

    È vero che il parcheggio vicino all’ospedale è poco controllato e spesso lasciato nelle mani dei parcheggiatori abusivi che pretendono un pagamento per ogni auto, con il rischio di trovare danni. Tuttavia il contrasto all’illegalità si dovrebbe combattere con maggiori controlli delle forze dell’ordine e dei vigili urbani e non solo con ulteriori pedaggi.
    Purtroppo il parcheggio a pagamento partirà a breve, a meno che non sia adottata una tassa oraria ingiusta come quella applicata nelle aree vicine al centro storico di Lecce.

    Il Movimento 5 Stelle aveva già avanzato una proposta: creare un parcheggio di scambio che, captando il traffico in entrata in direzione Gallipoli, garantisse un sistema navetta verso il centro. In questo modo sarebbe rimasto libero il parcheggio dell’ospedale, senza creare disagi alla circolazione o rallentamenti ai mezzi di soccorso.

    “Il Codice della Strada indica che le zone di parcheggio a pagamento possano essere istituite purché nelle vicinanze vi sia una giusta disponibilità di aree di parcheggio gratuite. Nelle vicinanze dell’Ospedale, le strisce bianche sono presenti ma in una posizione poco agevole per i cittadini, ovvero in direzione degli imbocchi della tangenziale, quindi una strada ad alta percorrenza di auto. Sarebbe opportuno – concludono i pentastellati – che venisse sospeso questo odioso sistema di fare cassa soprattutto nei luoghi dove le persone sono costrette ad andare per curare una malattia e si trovassero soluzioni migliori”.

Lascia un commento

banner ad
banner ad