banner ad

DUE CASI DI VIOLAZIONI AGLI ARRESTI DOMICILIARI

| 12 settembre 2019 | 0 Comments

(e.l.)______Era stato arrestato, insieme al padre e a un parente, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, lo scorso mese di aprile, nelle loro due masserie di contrada Varraze di Lecce. In seguito gli erano stati concessi i domiciliari.

Ma oggi Teodoro Vitale, 20 anni, nato a Mesagne, domiciliato a Surbo, è ritornato in carcere, a Borgo San Nicola (nella foto), su ordinanza del gip del Tribunale di Lecce Carlo Cazzella, dopo un rapporto dei Carabinieri che segnalavano numerose irregolarità di comportamento durante la detenzione domiciliare, come aver avuto contatti con persone estranee al nucleo famigliare, che gli erano stati vietati.

 

Violazione dei divieti cui era sottoposto anche per Eupremio Lauretti, 45 anni, a Carmiano, ai domiciliari per sequestro di persona in concorso, trovato invece dai Carabinieri in un bar del paese. Sarà processato per direttissima.

 

 

 

Category: Cronaca

Lascia un commento

banner ad
banner ad