700 EURO DI AMAREZZA

| 2 gennaio 2020 | 0 Comments

(e.l.)______Era stata accusata sei giorni fa di aver preso una ‘mazzetta’ da 700 euro, dall’imprenditrice Cinzia Falcone, che, alla sua richiesta ricevuta di persona per una pratica d’ufficio, non ci aveva pensato due volte e si era rivolta subito alla Polizia.

Era finita così indagata.

Le successive fasi hanno trovato conferma delle intenzioni dell’alto funzionario, presa poi con i soldi fra le nani.

Nell’esercizio delle sue funzioni, quello che un tempo era il religioso rispetto dello Stato da parte dei suoi servitori, della dignità di tutti loro, venduto per 700 euro. Una vicenda amara per tutti i cittadini.

Oggi è stata arrestata.

Si trova ora ai domiciliari nella sua abitazione di Taranto.

Il prefetto di Cosenza, Paola Galeone, 58 anni, è stata arrestata su richiesta del gip della Procura della Repubblica di Cosenza (nella foto), con l’accusa di induzione indebita a dare o promettere utilità.

Si trova ora ai domiciliari nella sua abitazione di Taranto.

In un comunicato, i magistrati così scrivono nel motivare la loro decisione: “La Procura della Repubblica di Cosenza, nell’assumere nell’immediatezza la direzione delle indagini, ha disposto una serie di riscontri, operati con prontezza e particolare professionalità dalla Squadra mobile, che hanno positivamente confermato l’ipotesi di accusa. Il procedimento penale é stato iscritto a seguito di denuncia presentata alla Squadra mobile di Cosenza da un privato cittadino”.

 

Category: Cronaca

Lascia un commento

banner ad
banner ad