GLI STUDI DI ARCHEOLOGIA ANIMALE IN SUD AFRICA, NELLA CONFERENZA DI CLAUDIA ABATINO A LECCE MARTEDI’ 25

| 21 febbraio 2020 | 0 Comments

(Rdl)______Ricerca che passione! Secondo appuntamento per la meritoria rassegna di divulgazione culturale del MUSA – Museo Storico-Archeologico dell’Università del Salento – che dà l’opportunità ad alcuni ricercatori di illustrare e condividere con il pubblico le proprie interessantissime attività, al di fuori degli ambiti universitari degli specialisti.

Nella sede di via di Valesio angolo viale S. Nicola, a Lecce, martedì 25 febbraio, alle 17.30, tocca a Claudia Abatino (nella foto), che parlerà sul tema “Il ruolo economico e sociale degli animali nel territorio di Mapungubwe in Sudafrica tra XI e XIII secolo: dal dato archeozoologico alle fonti storiche ed etnografiche”.

Claudia Abatino, specialista nello studio e nell’interpretazione dei resti animali provenienti da scavi archeologici di contesti medievali, dal 2008 collabora alle attività di ricerca del Laboratorio di Archeozoologia dell’Università del Salento.

E’ dottore di ricerca in Scienze del Patrimonio culturale e vincitrice di una borsa di studio presso il Dipartimento di Antropologia e Archeologia dell’Università di Pretoria  in Sudafrica.

Nel corso della conferenza presenterà i risultati dello studio condotto su resti faunistici provenienti da due insediamenti, Mapungubwe e Mutamba, situati nella parte settentrionale della valle del fiume Limpopo, inquadrabili cronologicamente tra il 1100 e la fine del 1200.

Mapungubwe, che nel 2003 è stato dichiarato patrimonio UNESCO, fu un importante centro politico regionale durante il XIII secolo d.C.

Mutamba invece è un piccolo insediamento agro-pastorale, contemporaneo al periodo di massima egemonia di Mapungubwe.

Allo studio dei resti animali provenienti da questi due siti, Claudia Abatino ha affiancato lo studio delle fonti antiche e la ricerca etnoarcheozoologica, cercando di ricostruire le dinamiche di sfruttamento e gestione delle risorse animali in questa regione del Sudafrica.

 

Category: Cultura, Eventi

Lascia un commento

banner ad
banner ad