AGGIORNAMENTO DALLA PROTEZIONE CIVILE EMERGENZA CORONAVIRUS E NOTIZIE IMPORTANTI DELLA GIORNATA

| 21 Marzo 2020 | 0 Comments

Mav______Presso la sede del Dipartimento della Protezione Civile proseguono i lavori del Comitato Operativo al fine di assicurare il coordinamento degli interventi delle componenti e delle strutture operative del Servizio Nazionale della protezione civile.  Nell’ambito del monitoraggio sanitario relativo alla diffusione del Coronavirus sul territorio nazionale, al momento 42.681 persone risultano positive al virus. Ad oggi, in Italia sono stati 53.578 i casi totali.

Oggi ben 4.821 in più, altro triste record.

Nel dettaglio: i casi attualmente positivi sono 17.370 in Lombardia, 5.661 in Emilia-Romagna, 4.214 in Veneto, 3.506 in Piemonte, 1.997 nelle Marche, 1.905 in Toscana, 1.159 in Liguria, 1.086 nel Lazio, 793 in Campania, 666 in Friuli Venezia Giulia, 720 nella Provincia autonoma di Trento, 600 nella Provincia autonoma di Bolzano, 642 in Puglia, 458 in Sicilia, 494 in Abruzzo, 447 in Umbria, 304 in Valle d’Aosta, 321 in Sardegna, 225 in Calabria, 47 in Molise e 66 in Basilicata.

Sono 6.072 le persone guarite. I deceduti sono 4.825, ma questo numero potrà essere confermato solo dopo che l’Istituto Superiore di Sanità avrà stabilito la causa effettiva del decesso.

Spaventa il dato odierno: 793 decessi. Fondamentalmente è questa la notizia che focalizza l’attenzione di ognuno di noi, in attesa dell’agognata discesa.

Gli esperti spiegano che in Italia la popolazione è più anziana, quindi più esposta agli effetti negativi della malattia, che in molti casi si va ad aggiungere ad altre patologie preesistenti.

Ritengono ancora che il costante aumento delle cifre sia dovuto al fatto che i casi vanno situati nel periodo precedente l’entrata in vigore del blocco sull’intero territorio nazionale.

 

Oggi in Puglia si sono registrati tre decessi legati all’epidemia, mentre i nuovi casi sono 94.

Una delle tre vittime è salentina, di Monteroni, aveva cinquantacinque e lavorava a Copertino in un’agenzia privata di servizi postali.

 

ll Ministro della Salute, Roberto Speranza, ha firmato l’ordinanza che vieta: l’accesso del pubblico ai parchi, alle ville, alle aree gioco e ai giardini pubblici; di svolgere attività ludica o ricreativa all’aperto. Resta consentito svolgere individualmente attività motoria in prossimità della propria abitazione, purché comunque nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona.

L’ordinanza inoltre impone la chiusura degli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, posti all’interno delle stazioni ferroviarie e lacustri, nonché nelle aree di servizio e rifornimento carburante, con esclusione di quelli situati lungo le autostrade, che possono vendere solo prodotti da asporto da consumarsi al di fuori dei locali; restano aperti quelli siti negli ospedali e negli aeroporti, con obbligo di assicurare in ogni caso il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro.

Nei giorni festivi e prefestivi, nonché in quegli altri che immediatamente precedono o seguono tali giorni, è vietato ogni spostamento verso abitazioni diverse da quella principale, comprese le seconde case utilizzate per vacanza.

Le disposizioni producono effetto dal 21 marzo e sono efficaci fino al 25 marzo 2020.

 

Nuova stretta, estesa ai giochi con scommessa, per il contenimento del contagio da coronavirus. L’Agenzia Dogane e Monopoli ha disposto la sospensione di alcuni giochi come lotterie o slot machines.

Tra questi, disposta “la sospensione del gioco operato con dispositivi elettronici del tipo slot machines” oltre allo stop per “SuperEnalotto”, “SuperStar”, “SiVinceTutto SuperEnalotto” e “Lotto tradizionale” dal termine dei concorsi di oggi sabato 21 marzo 2020; “Eurojackpot” la cui sospensione, con effetto immediato, è estesa alle modalità di raccolta online”. Sospese anche “scommesse che implicano una certificazione da parte di personale ADM con decorrenza domenica 22 marzo 2020”.

 

Category: Cronaca

Lascia un commento