UNA NOTTE DA…LIONE, UN GIORNO DA AGNELLI: SUBITO DOPO L’ELIMINAZIONE DALLA CHAMPIONS, IL PRESIDENTE DELLA JUVENTUS “SOLLEVA” DI BRUTTO MAURIZIO SARRI

| 8 Agosto 2020 | 0 Comments

(Rdl)______La Juventus esce ancora una volta dalla tanto agognata Champions League e licenzia in tronco l’allenatore Maurizio Sarri, dopo nemmeno un anno.

Gli scudetti non bastano alla società bianconera, in cui adesso traballano anche alcuni dirigenti.

Ieri sera è stata eliminata nel ritorno degli ottavi di finale a Torino, in una partita contrassegnata da due rigori incredibili, assurdi: ha battuto il Lione per 2 a 1, ma aveva perso all’andata, prima del periodo del lockdown, per 1 a 0, quindi è fuori.

Cristiano Ronaldo da solo non basta.

Un investimento stratosferico, che, come la scorsa stagione, non è servito a trionfare anche in Europa: fuori quasi subito anche questa volta, con un conseguente, rilevante danno economico.

Rimane l’ennesimo scudetto appena conquistato, sia pur non a mani basse come le altre volte, anzi, in considerazione della rosa a disposizione, a fatica, ma soprattutto senza mai far vedere la rivoluzione di bel gioco che la società aveva chiesto al nuovo allenatore.

Questo pomeriggio il comunicato ufficiale: “Juventus Football Club comunica che Maurizio Sarri è stato sollevato dal suo incarico di allenatore della Prima Squadra. La Società desidera ringraziare il tecnico per aver scritto una nuova pagina della storia bianconera con la vittoria del nono Scudetto consecutivo, coronamento di un percorso personale che lo ha portato a scalare tutte le categorie del calcio italiano”.

Al di là delle formule di rito nella forma, un provvedimento durissimo nella sostanza, che è già argomento di discussione fra tifosi e appassionati, e destinato a rimanerlo chissà per quanto tempo ancora.

Andrea Agnelli (nella foto), 45 anni, da dieci presidente della Juventus Football Club, amministratore della finanziaria Exor, figlio di Umberto Agnelli e della sua seconda moglie Allegra Caracciolo, fratello del defunto Giovannino, già erede designato dell’impero multinazionale, prima della morte prematura, non ha retto alla delusione e, assumendo la decisione in prima persona, ha dato immediatamente il benservito al tecnico tanto calorosamente voluto la scorsa estate.

Sic transit gloria mundi.______

AGGIORNAMENTO SUCCESSIVO: in serata è stato già ufficializzato il nome del sostituto, si tratta di Andrea Pirlo, debuttante assoluto in panchina.

 

Category: Sport

Lascia un commento