CONVEGNO A CORIGLIANO D’OTRANTO SABATO 10

| 9 ottobre 2020 | 0 Comments

Riceviamo e volentieri pubblichiamo. Angelo Gagliani, per conto di

–        Rete Ambiente e Salute del Salento

–        Movimento No TAP/SNAM della Provincia di Brindisi

–        Redazione di emergenzaclimatica.it

ci manda il seguente comunicato______

AMBIENTE E LAVORO: no al ricatto, costruiamo l’alternativa

Rete Ambiente e Salute del Salento insieme al Movimento NO TAP/Snam della Provincia di Brindisi, organizzanon, nell’ambito della Campagna Nazionale “Per il clima, fuori dal fossile”, una assemblea provinciale delle realtà salentine, sabato 10 ottobre ore 17 Corigliano d’Otranto, presso il Laboratorio Urbano Agorà in via G. Mazzini, 44 (nella foto).

Le industrie inquinanti hanno una forte egemonia, tanto che ci sono lavoratori impiegati per esse che ritengono che piuttosto è “meglio morire di cancro che di fame”. Ma quando le nocività si abbattono sui loro territori, anche i lavoratori delle industrie nocive sono spesso coinvolti dalle problematiche ambientali. Non si può far finta che non esistano oggi tensioni fra ambiente e lavoro, quindi bisogna affrontare il tema coinvolgendo i lavoratori.

Le imminenti dismissioni delle centrali a carbone in Italia, compresa ovviamente la centrale Enel Federico II di Brindisi, portano con sé tutte le contraddizioni di una eventuale conversione a gas metano sia sotto l’aspetto dell’utilizzo di una fonte fossile chiaramente climalterante sia sotto l’aspetto sociale che vedrebbe la perdita di migliaia di posti di lavoro tra diretti e indiretti.

Abbiamo voluto accendere i riflettori su Brindisi perché la città si sta candidando a diventare un mega HUB energetico in Italia e in Europa con il crocevia di gasdotti, con mega impianti di produzione e stoccaggio di idrogeno, con mega impianti eolici e fotovoltaici e chi più ne ha più ne metta per scardinare tutte le contraddizioni di questo modello di sviluppo che rievoca tristemente quel modello di sviluppo dei tempi della prima rivoluzione industriale.

Per questo vorremmo realizzare un convegno che metta al centro il tema dell’ambiente e del lavoro al tempo di questi cambiamenti epocali che rischiano di andare verso la direzione della desertificazione sociale ed economica dei territori ad esclusivo vantaggio delle lobbies dell’energia che sfrutteranno la spinta verso quella “green economy” ipocrita che a tutto servirà tranne a ciò che veramente deve servire.Proprio per questo sarà necessario sottolineare che questo modello di transizione energetica è insufficiente sia sotto il profilo ambientale, climatico e soprattutto sotto il profilo dei diritti sociali.

Il Movimento No Tap/SNAM di Brindisi propone una autoconvocazione di tutte le associazioni salentine per costruire insieme l’appuntamento del 24-25 ottobre a Brindisi su Ambiente e Lavoro. Le prossime assemblee provinciali autoconvocate saranno il 14 ottobre a Taranto, il 15 a Brindisi e il 16 a Bari.

Category: Eventi, Politica, Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Lascia un commento