ATTIVITA’ NELL’AREA PROTETTA DI AQUATINA DI FRIGOLE

| 1 dicembre 2020 | 0 Comments

Riceviamo e volentieri pubblichiamo. L’Università del Salento ci manda il seguente comunicato______

L’Università del Salento ospita il meeting finale del progetto Common strategies and best practices to IMprove  the transnational PRotection of ECOsystem integrity and services – IMPRECO, finanziato nell’ambito del programma Interreg ADRION 2014-2020. L’appuntamento è fissato per mercoledì 2 dicembre 2020 a partire dalle ore 10; sulla base delle linee guida dell’ultimo DPCM per contrastare la diffusione del contagio da Covid-19, l’evento sarà trasmesso in video-conferenza.

Il meeting ha lo scopo di presentare i risultati raggiunti dopo tre anni di attività specifiche su tematiche transnazionali della Macro-Regione Adriatico-Ionica nota con l’acronimo EUSAIR.

Il progetto IMPRECO è focalizzato sull’Asse Prioritario 2 Sustainable Regions e costituisce una rete transnazionale di aree protette e comunità locali, con l’obiettivo di lavorare insieme per salvaguardare la biodiversità e i servizi ecosistemici promuovendo azioni di monitoraggio, realizzazione di best practice, attività di formazione e divulgazione alla scala geografica della Macro-Regione Adriatico-Ionica (EUSAIR).

Oltre all’Università del Salento, il progetto ha coinvolto altri sei partner in Albania, Croazia, Grecia, Italia e Slovenia (Albanian Development Fund, Public Instituition for the Management of Protected Areas in the Country of Split and Dalmatia “Sea and Karst”, Region of Crete, Veneto Agricoltura, DOPPS – BirdLife Slovenia), guidati dal Comune di Staranzano nel ruolo di lead partner.

È stata creata una rete di sette aree protette in cui si sono concentrate le attività del progetto.

L’Università del Salento ha contribuito a questa rete con il Sito NATURA 2000 di Acquatina di Frigole (nella foto, ndr) e la creazione di un joint task force di stakeholder, che hanno collaborato alla realizzazione di azioni pilota per migliorarne la salvaguardia, il monitoraggio e le modalità di fruizione. A livello locale, il progetto IMPRECO ha avuto un notevole impatto scientifico e mediatico attraverso la divulgazione delle tematiche e delle attività sui media.

Il programma del meeting prevede i saluti istituzionali del Rettore dell’Università del Salento Fabio Pollice, della Presidente del Consiglio della Regione Puglia Loredana Capone, e l’intervento di introduzione di Maurizio Pinna, ricercatore dell’Università del Salento e responsabile scientifico del progetto IMPRECO. I lavori si articoleranno in tre sessioni, focalizzate sui risultati raggiunti a livello transnazionale, sulle attività realizzate a livello locale e sul processo di capitalizzazione: la nuova rete di aree protette PARES, creata al termine di IMPRECO, sta infatti partecipando ai lavori del cluster per la prosecuzione del Programma Interreg ADRION nel periodo 2021-2027.

Per partecipare alla video-conferenza occorre inviare una e-mail di registrazione all’indirizzo: enricocaputo1@gmail.com

Per ulteriori informazioni: maurizio.pinna@unisalento.it

Sito di progetto:
https://impreco.adrioninterreg.eu/
https://sites.google.com/unicam.it/imprecorepository/home

Category: Costume e società, Cronaca, Eventi, Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Lascia un commento