PANDEMIA E MERCATO DEL LAVORO TRA CRISI E NUOVE OPPORTUNITA’

| 15 aprile 2021 | 0 Comments

Lockdown, distanziamento sociale e chiusure forzate hanno avuto un forte impatto sulla produzione e sull’occupazione. In un momento come questo è pertanto fondamentale affidarsi a coloro che sviluppano strumenti che continuino a mettere in contatto chi cerca e chi offre lavoro.

 

Albergatori, ristoratori, commercianti di negozi di prossimità. E poi lavoratori poco tutelati come donne, giovani, stranieri. Sono queste le categorie professionali e sociali più colpite dalla crisi economica e occupazionale causata dalla pandemia di coronavirus.

 

C’è da dire che, grazie al blocco dei licenziamenti e agli interventi governativi a favore dei settori danneggiati, il calo occupazionale si evidenzia maggiormente nel totale delle ore lavorate piuttosto che nella riduzione dei posti di lavoro. Ciò non ha impedito tuttavia che stagionali, precari e lavoratori a termine perdessero il lavoro senza possibilità di rinnovo dei contratti.

 

Come accennato in apertura, la flessione produttiva e occupazionale conseguente alla crisi pandemica si è verificata principalmente nel comparto del turismo, del commercio e dei servizi. Tra questi ultimi, nel 2020 il numero di occupati si è ridotto di quasi 7mila unità. In punti percentuali, si tratta di un calo del 21,7% rispetto al 2019.

 

In uno scenario particolarmente complesso come quello attuale, a fare la differenza sono quegli operatori capaci di interpretare e rispondere alle nuove esigenze del mercato occupazionale. A questo proposito, vale davvero la pena citare i servizi informatizzati di ricerca e selezione del personale offerti da Jobtech.

 

Nata proprio durante il primo lockdown per digitalizzare e ottimizzare i processi di recruitment, l’agenzia per il lavoro Jobtech funge da punto di incontro tra la domanda e l’offerta di lavoro. Automatizzando le operazioni di screening e sourcing dei candidati, gli eRecruiter possono dedicare più tempo ai colloqui con i candidati individuati, effettuati in modalità smart.

 

Nonostante l’emergenza e le chiusure, l’agenzia continua quindi a lavorare e a fornire il proprio supporto alle imprese e ai datori di lavoro che necessitano figure idonee e personale specializzato. Oltre a queste, il portale propone anche posizioni per stage e tirocini, agendo da intermediario tra le aziende e i giovani che sono alla ricerca di un primo impiego.

 

Ricollegandoci alla crisi occupazionale, può essere interessante sottolineare che la logistica per l’eCommerce e la grande distribuzione organizzata è uno dei settori meno colpiti. Imprese e lavoratori del comparto come mulettisti, magazzinieri e facchini possono trovare un vero e proprio alleato in un’agenzia come Jobtech.

Category: Costume e società, Cronaca

Lascia un commento