SEQUESTRO DI BENI AI FINI DI SUCCESSIVA CONFISCA

| 27 aprile 2021 | 0 Comments

(e.l.)______Questa mattina agenti della Polizia di Stato della Questura di Lecce hanno dato esecuzione al sequestro patrimoniale di beni, ai fini della successiva confisca, di proprietà o riconducibili ad Antonio Leto, 31 anni, di Melendugno, imputato nell’ambito del procedimento penale contro la criminalità organizzata salentina  scaturito dagli arresti del febbraio 2020.

La proposta di applicazione della misura di prevenzione patrimoniale firmata congiuntamente dal Questore Andrea Valentino e dal Procuratore della Repubblica di Lecce Leonardo Leone de CASTRIS, è stata recepita dal decreto del Tribunale di Lecce del 20 aprile 2021, firmato dal Presidente Roberto Tanisi.

Sequestrati due auto, una moto, un fabbricato a San Foca, un’attività commerciale a Lecce.

L’imputato, scrivono gli inquirenti “è un esponente emergente con posizione di rilievo all’interno di una delle fazioni più attive nel territorio ed in particolare nella zona costiera di Melendugno”; e aggiungono inoltre: “attraverso la collaborazione di suoi familiari e di terzi intestatari, Antonio Leto sovrintendeva il reinvestimento dei capitali, in particolare di quelli che possono essere qualificati frutto di attività illecite, in esercizi commerciali e al controllo di attività economiche“.

 

Category: Cronaca

Lascia un commento