C / C CI SIAMO, LA SITUAZIONE

| 31 agosto 2021 | 0 Comments

(C / C)______Partito il campionato di serie C – Lega Pro – girone C, girone di fuoco e fiamme, incandescente, infernale…E con un solo posto disponibile a promozione diretta per il purgatorio della serie B.

E’ facile prevedere che rivalità vecchie e nuove faranno spettacolo di per sé, da sole, in derby regionali che si annunciano appunto infuocati., tipo gli incontri fra le squadre siciliane,  o quelli fra le squadre pugliesi. Poi, c’è da considerare la caratura del blasone di tante nobili decadute, in primis Palermo, Catania, Avellino, Bari e Foggia. Saranno tanti, insomma, i motivi di interesse, non minori, e non per ultimi quelli propriamente tecnici, come il ritorno di Zeman sulla panchina del Foggia.

Vediamo che cosa è successo nella prima giornata, spalmata fra sabato, domenica e lunedì..

Si comincia a Pagani, in provincia di Salerno, dove è di scena il Messina e dove finisce, così, tanto per gradire, un buon inizio, 4 a 4! La Paganese piglia per i capelli il risultato che sembrava compromesso, agguantando il pari con due gol nei cinque minuti di recupero finali.

Il Foggia di Zeman va a Monterosi, piccolo paese di 4.600 abitanti in provincia di Viterbo, per la precisione va nel capoluogo,  dove si è giocata la partita, contro la squadra di casa neo promossa e anzi alla prima partita della sua storia fra i professionisti, e non va oltre lo 0 a 0. Il pareggio è giusto, per Zemanlandia c’è ancora molta strada da fare.

Anzi, per nulla intimoriti, anzi, esaltati dal debutto, quelli del Monterosi Tuscia, così hanno deciso di chiamarsi da sabato scorso, si danno un gran da fare e creano molto nel primo tempo, mentre nel secondo sono gli ospiti ad avere le occasioni migliori, comunque alla fine reti bianche.

 

Bella vittoria casalinga del Monopoli – a differenza di A e B, in questo campionato il così detto ‘fattore campo’ conserva la sua importanza più degli altri –  3 a 0 sul Catania, partita chiusa nel primo quarto d’ora con la doppietta di Ernesto Starita, il terzo gol, ininfluente, arriva al 77′ con Viteritti.

 

Le partite della domenica si aprono con Vibonese – Picerno, che fanno 0 a 0.

Poi tocca alla Virtus Francavilla, la squadra salentina di Francavilla Fontana, attesa ad una prova difficile a Catanzaro contro una delle squadre maggiormente accreditate dai pronostici precampionato. Vantaggio interno, gli ospiti pareggiano ad inizio ripresa su rigore trasformato da Maiorino, ma poco dopo Vazquez, attaccante prolifico del Catanzaro, segna ancora, poi a dieci minuti dalla fine la chiude Vandeputte, 3 a 1 che non si discute.

 

Nella notte si gioca in città importanti come Avellino, Andria, Palermo e Taranto.

Vince solo il Palermo, 2 a 0 al Latina.

Poi tre pareggi, lo 0 a 0 del Taranto con la Turris, l’ 1 a 1 della Fidelis Andria con la Juve Stabia, e quello, sempre 1 a 1, fra Avellino e Campobasso.

 

Chiude la prima giornata il monday-night di Potenza – Bari, sfida fra due capoluoghi di regione, in diretta in chiaro sul canale sportivo della Rai, ringraziata pubblicamente dal presidente del Potenza Salvatore Caiata, vero e proprio personaggio, eclettico e dirompente, e c’ha ragione: il futuro del calcio non sta nella Superlega Eurpea, sta nella serie C, nella serie D, nelle campionati giovanili.

Per essere una serata ancora di agosto, a Potenza fa freddino, son tutti con il maglkioncino o il giubbotto, spettacolo delle opposte tifoserie, ma tutto in sano agonismo, come del resto sul campo.

Finisce 1 a 1, con la squadra di casa che sbaglia un rigore, subisce il gol degli ospiti in contropiede con Scavoine alla prima azione degna di questo nome costruita, ce ne sarà poi solo un’altra, poi, malgrado abbia denotato difficoltà nelle conclusioni, avendo avuto una netta superiorità territoriale, trova il pareggio con un colpo di testa di Salvemini che rimbalza davanti al portiere e si insacca, per un pareggio giusto.

 

 

 

Category: Sport

Lascia un commento