‘UN APPROCCIO IDEOLOGICO AL PIANO TRAFFICO’

| 1 Ottobre 2021 | 0 Comments

Riceviamo e volentieri pubblichiamo. L’associazione Scirocco ci manda il seguente comunicato______

Lecce, 1 ott – Un Salvemini “Cobram”, il megadirettore del film Fantozzi contro tutti, campeggia su muri e plance cittadine, per esortare i leccesi a pedalare. I manifesti, affissi dall’associazione culturale Scirocco, rappresentano “un modo goliardico per affrontare il tema della mobilità dolce, da mesi al centro del dibattito cittadino”.

 

“Siamo certi che il sindaco Salvemini coglierà l’ironia dell’accostamento al famigerato visconte Cobram, il quale imponeva ai poveri impiegati l’uso della bicicletta, la rinuncia ad altre passioni sportive e la partecipazione a massacranti gare ciclistiche” dichiarano i responsabili dell’associazione. “Goliardia a parte – spiegano – l’accostamento diventa verosimile nell’approccio avuto dall’amministrazione comunale, a nostro parere troppo marcato e quasi ideologico. Il piano traffico è stato rivoluzionato, con interventi decisi e mirati, senza avere ancora individuato soluzioni concrete al problema dei parcheggi e, soprattutto, considerando esclusivamente le esigenze degli abitanti di Lecce. Un punto, quest’ultimo, per noi fondamentale, poiché vediamo venir meno l’idea di un capoluogo metropolitano, che accoglie quotidianamente migliaia di pendolari provenienti dai paesi limitrofi.

 

“Non si tratta – concludono dall’associazione – solo di turisti o studenti, categorie che possono rientrare nel progetto di una mobilità urbana a dimensione di pedoni e ciclisti. Centinaia di lavoratori, di varie categorie, raggiungono Lecce a bordo dei propri mezzi e si ritrovano da mesi in una città congestionata dal traffico, bloccata dai lavori pubblici, con arterie stradali dimezzate da piste ciclabili e corsie preferenziali. Ci auguriamo che l’amministrazione ascolti le istanze delle varie associazioni di categoria e riunisca un tavolo di lavoro con i sindaci delle città vicine, al fine di individuare un sistema di mobilità integrata, valido non solo per gli abitanti di Lecce ma anche per i pendolari”.

 

Category: Costume e società, Cronaca, Politica, Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Lascia un commento