IL PUNTO SUL CAMPIONATO. NOVITA’ IN TESTA

| 2 Aprile 2022 | 0 Comments

(.) _____  Detto nei nostri  due articoli immediatamente precedenti della vittoria casalinga per 1 a 0 del Lecce contro il Frosinone, vediamo che cosa è successo questo pomeriggio nelle altre sei partite partite in programma per questa trentaduesima giornata, tredicesima di ritorno, sette al termine.

Si vede già il traguardo, sotto cui transitare per primo, o per secondo, è uguale, per andare subito in serie A, Cremonese, Pisa, Monza, Lecce, Brescia, Benevento e Frosinone hanno già iniziato la lunga volata finale.

 

La capolista Cremonese, che ospitava la Reggina, davanti ai propri tifosi (nella foto) non va oltre l’ 1 a 1.  Al vantaggio dei padroni di casa di Ciofani al minuto 50, risponde dopo mezz’ora il pareggio degli ospiti di Galabinov su rigore.

Match clou Benevento-Pisa.

Finisce con un pesante 5 a 1 per i Campani.

Ionita dopo tre minuti, un autogol alla mezz’ora, poi ancora nel secondo tempo Improta, Forte e Tello, per i Toscani solo il gol della bandiera di Puscas.

Al momento, aspettando il risultato del Monza di domani, Cremonese sempre in testa da sola, il Lecce ad un punto secondo, sempre da solo.

 

Alessandria – Spal con due gol, dopo fasi alterne e scoppiettanti, e un punto a ciascuno, che serve a muovere la classifica.

L’ Ascoli risale in classifica, dopo aver battuto nel finale per 1 a 0 il fanalino di coda Pordenone che pare già spacciato.

In zona retrocessione, si complica ora la situazione del Cosenza, sconfitto in cada 1 a 3 a opera del Parma.

Infine, per oggi, a Cittadella, vince la Ternana 1 a 2, con una doppietta di Donnarumma, il secondo gol in pieno recupero, dopo che i padroni di casa avevano pareggiato allo scadere dei novbanta minuti regolamentari.

 

Brescia-Vicenza, Como-Monza e Crotone-Perugia – le altre tre partite restanti – si giocano domani domenica 3 alle 15.30 e bisognerà aspettare questi risultati per avere un quadro organico della nuova classifica, sia in testa, sia in coda.

A proposito, Coda ha fatto oggi il suo gol numero 100 in serie B.

A Brescia c’è attesa per il ritorno in panchina di Eugenio Corini, voluto dal sempre il solito, il presidente Massimo Cellino, non nuovo a esonerare un allenatore a poche giornate dal termine con la squadra in zona play off, questa volta è toccato a Pippo Inzaghi.

A Como superderby, con gli ospiti – beh, questione di pochi chilometri – che inseguono la quinta vittoria di fila.

 

E poi, il tempo di verificare la nuova situazione, e subito di nuovo tutti in campo, martedì 5 e mercoledì 6, turno infrasettimanale per la trentatreesima giornata, quattordicesima di ritorno.

______

LA RICERCA nei nostri articoli immediatamente precedenti

LA PARTITA / IL LECCE RITROVA I TRE PUNTI

LA POSTPARTITA / LE PAROLE DEI DUE ALLENATORI

 

 

 

Category: Sport

Lascia un commento